loader
menu
© 2022 Eddyburg
Edoardo Salzano

Ingegnere, urbanista, dirigente politico, amministratore pubblico, professore e preside universitario, divulgatore e attivista, fondatore e direttore del sito eddyburg. In ognuno di questi ruoli, ha condotto una battaglia, durata una vita intera, per affermare il primato dell’interesse comune su quello dei singoli, alla ricerca di una città più giusta.

A questo scopo si è dedicato alla divulgazione di un pensiero critico sui temi riguardanti la città e il territorio, sempre argomentati alla luce del contesto storico, sociale e politico. 

Attraverso libri, saggi, articoli di giornale, convegni e incontri pubblici, e, a partire dal 2002, attraverso eddyburg, ha cercato le parole per rendere evidenti, anche al pubblico non esperto, i nessi fra politica, economia e sfruttamento del territorio. E le ha messe a servizio di un impegno politico nel senso pieno del termine. La politica ha racchiuso la sua filosofia di vita, arricchita dalla complessità e molteplicità dei suoi interessi, a partire dalla riflessione sulla città futura, che della politica è una delle massime espressioni.

Eddy e eddyburg sono indissolubilmente legati. Solo la sua curiosità e passione potevano concepire questo dispositivo, tecnologico e umano, personale e collettivo al tempo stesso. Il sito è nato perché Edoardo desiderava condividere con tutti le proprie idee attorno a Urbs, Civitas, Polis (la città fisica, la società che la vive, la politica che la governa) e - al contempo - i propri interessi, compresi i piccoli piaceri personali dei viaggi e della cucina e persino alcune storielle che raccontava divertito nei momenti conviviali. 

In calce alla sua firma nella posta elettronica aveva apposto “dum spiro spero”, finchè vivo c’è speranza. E lui, nonostante tutto la speranza di riuscire a costruire un mondo migliore, perchè più giusto. non l’ha mai persa.

In un commento alla legge sulla casa, approvata in seguito allo sciopero generale del 1969, chiosava: cambiare è necessario e possibile. Da allora ha sempre dedicato l’ultimo paragrafo dei suoi scritti alle idee e alle azioni necessarie per modificare lo stato delle cose. Il titolo del suo ultimo post su eddyburg è “io guardo oltre”.

Questa sezione, in corso di costruzione, raccoglie gli elenchi delle opere di Edoardo Salzano, divise per decenni. La raccolta è per ora limitata ad alcuni elenchi inseriti da Edoardo stesso, ma sarà prossimamente aggiornata a cura dalla redazione di eddyburg.
Tutti gli SubTab02
Proin libero nunc consequat interdum varius sit amet mattis vulputate.
Tutti gli articocli Archivio fotografico
Proin libero nunc consequat interdum varius sit amet mattis vulputate.
Edoardo Salzano da gennaio 2003 a marzo 2018 ha scritto 175 eddytoriali, testi che come lui stesso evidenziava esprimevano la sua opinione su un avvenimento piccolo o grande, esoterico o noto a tutti, particolare o universale. Insieme offrono uno spaccato dell’Italia del XXI secolo.
Questa sezione contiene gli scritti di Edoardo Salzano, divisi per categorie che lui stesso aveva creato, a cui abbiamo aggiunto i suoi "pensieri del giorno". A partire dal 2003, anno di lancio del sito, la raccolta è completa. Per gli scritti precedenti, la redazione di eddyburg attingerà dalle pubblicazioni.
Quando posso preferisco scrivere in anticipo l’intervento o la relazione che devo svolgere in una sede pubblica. In questa cartella inserisco i testi che ho preparato. A volte sono poi pubblicati, e allora li trovate anche nella cartella Articoli e Saggi.
Qui trovate sistematicamente i file dei miei scritti pubblicati in giornali e riviste: di quelli più recenti, e di quelli più antichi man mano che li scandisco. Li inserisco in ordine cronologico: in cime i più recenti.
17 Febbraio 2012
6 Luglio 2011
15 Gennaio 2008
Alcuni libri che ho scritto sono esauriti. "Urbanistica e società" opulenta" fu pubblicato nel 1969 dagli Editori Laterza. "L'’Italia a sacco" l’'ho scritto sul tamburo, con Piero Della Seta, appena scoppiò Mani pulite. Fu pubblicato dagli Editori riuniti nel 1993, e circolò molto poco.
Qualche anno fa decisi di cominciare a fermare in un testo ciò che della mia vita mi ricordavo. Scrivevo per me, per mettere in fila brandelli di memoria. In modo abbastanza veloce percorsi i primi vent’anni circa della mia vita. Poi mi fermai; appuntai qualche ulteriore casuale brandello, ma non ripresi mai il ritmo che avevo trovato all’inizio. Chissà domani.
Un pensiero può essere espresso con una frase, una citazione, una immagine. A seconda del giorno e del pensiero
19 Ottobre 2012
29 Settembre 2012
24 Settembre 2012
19 Settembre 2012
19 Settembre 2012
9 Settembre 2012
18 Agosto 2012
12 Agosto 2012
31 Luglio 2012
22 Luglio 2012
23 Giugno 2012
31 Maggio 2012
27 Maggio 2012
6 Maggio 2012
2 Maggio 2012
24 Aprile 2012
22 Aprile 2012
15 Marzo 2012
29 Febbraio 2012
20 Febbraio 2012
11 Febbraio 2012
24 Gennaio 2012
15 Gennaio 2012
10 Gennaio 2012
31 Dicembre 2011
29 Dicembre 2011
20 Dicembre 2011
18 Dicembre 2011
13 Dicembre 2011
1 Dicembre 2011
29 Novembre 2011
26 Novembre 2011
12 Novembre 2011
11 Novembre 2011
10 Novembre 2011
8 Novembre 2011
2 Novembre 2011
28 Ottobre 2011
25 Ottobre 2011
19 Ottobre 2011
16 Ottobre 2011
13 Ottobre 2011
9 Ottobre 2011
27 Settembre 2011
26 Settembre 2011
21 Settembre 2011
12 Settembre 2011
11 Settembre 2011
5 Settembre 2011
30 Agosto 2011
30 Agosto 2011
19 Agosto 2011
16 Agosto 2011
8 Agosto 2011
26 Luglio 2011
21 Luglio 2011
16 Luglio 2011
12 Luglio 2011
30 Giugno 2011
29 Giugno 2011
17 Maggio 2011
9 Maggio 2011
7 Aprile 2011
29 Marzo 2011
26 Marzo 2011
21 Marzo 2011
20 Marzo 2011
24 Febbraio 2011
12 Febbraio 2011
9 Febbraio 2011
29 Dicembre 2010
16 Dicembre 2010
10 Dicembre 2010
10 Dicembre 2010
6 Dicembre 2010
4 Dicembre 2010
11 Novembre 2010
1 Novembre 2010
31 Ottobre 2010
29 Ottobre 2010
28 Ottobre 2010
8 Ottobre 2010
25 Settembre 2010
22 Settembre 2010
7 Settembre 2010
1 Settembre 2010
24 Agosto 2010
18 Agosto 2010
15 Agosto 2010
11 Agosto 2010
9 Agosto 2010
5 Agosto 2010
2 Agosto 2010
17 Luglio 2010
12 Luglio 2010
6 Luglio 2010
3 Luglio 2010
21 Giugno 2010
19 Giugno 2010
11 Giugno 2010
10 Giugno 2010
26 Maggio 2010
22 Maggio 2010
21 Maggio 2010
16 Maggio 2010
8 Aprile 2010
30 Marzo 2010
25 Marzo 2010
22 Febbraio 2010
19 Febbraio 2010
19 Febbraio 2010
30 Gennaio 2010
25 Gennaio 2010
18 Gennaio 2010
14 Gennaio 2010
12 Gennaio 2010
31 Dicembre 2009
19 Dicembre 2009
18 Dicembre 2009
9 Dicembre 2009
7 Dicembre 2009
7 Dicembre 2009
27 Novembre 2009
16 Novembre 2009
1 Novembre 2009
9 Ottobre 2009
6 Ottobre 2009
2 Ottobre 2009
1 Ottobre 2009
28 Settembre 2009
23 Settembre 2009
28 Agosto 2009
24 Agosto 2009
6 Agosto 2009
28 Luglio 2009
22 Luglio 2009
7 Luglio 2009
30 Giugno 2009
27 Giugno 2009
24 Giugno 2009
17 Giugno 2009
12 Giugno 2009
5 Giugno 2009
4 Giugno 2009
23 Maggio 2009
16 Maggio 2009
6 Maggio 2009
27 Aprile 2009
26 Aprile 2009
22 Aprile 2009
3 Aprile 2009
1 Aprile 2009
24 Marzo 2009
7 Marzo 2009
7 Marzo 2009
23 Febbraio 2009
17 Febbraio 2009
10 Febbraio 2009
31 Gennaio 2009
22 Gennaio 2009
14 Gennaio 2009
18 Dicembre 2008
14 Dicembre 2008
2 Dicembre 2008
3 Novembre 2008
26 Ottobre 2008
13 Ottobre 2008
30 Settembre 2008
20 Settembre 2008
31 Agosto 2008
24 Agosto 2008
5 Agosto 2008
24 Luglio 2008
17 Luglio 2008
15 Luglio 2008
29 Giugno 2008
28 Giugno 2008
22 Giugno 2008
12 Giugno 2008
11 Giugno 2008
2 Giugno 2008
1 Maggio 2008
29 Aprile 2008
23 Aprile 2008
15 Aprile 2008
15 Marzo 2008
9 Marzo 2008
8 Febbraio 2008
25 Gennaio 2008
17 Gennaio 2008
15 Gennaio 2008
11 Gennaio 2008
26 Dicembre 2007
20 Novembre 2007
16 Novembre 2007
9 Novembre 2007
4 Marzo 2007
21 Febbraio 2007
11 Settembre 2006
30 Marzo 2006
17 Febbraio 2006
18 Ottobre 2005
4 Giugno 2005
27 Marzo 2005
17 Marzo 2005
17 Marzo 2005
Parole sulle quali, in un'occasione o in un'altra, mi è sembrato opportuno studiare per fare chiarezza. In primo luogo a me stesso. Parole come governance, sussidiarietà, ...
In questa cartella Edoardo Salzano voleva raccogliere materiali relativi alla sua attività di pianificazione. Ci teneva a ribadire che i piani "non sono mai individuali o di studi professionali, ma sono dell'amministrazione con cui volta per volta collaboro, dei suoi organi tecnici e dei suoi organi politici". È ancora largamente incompleta.
Sesto Fiorentino, comune alle porte di Firenze, ha una ricca storia di pianificazione. Nel 2001 mi è stato affidato il compito di redigere il nuovo piano strutturale, lavoro tanto più interessante in quanto si è trattato di applicare la nuova legge urbanistica regionale, innovativa e audacemente interprete di molte acquisizioni del dibattito culturale degli ultimi vent’anni. E' raccolta in questa cartella una parte significativa dei materiali prodotti, con i collegamenti ai documenti originali.
Raccolgo in questa cartella qualche documento del progetto del PRG del comune di Carpi, alla cui redazione ho collaborato tra il 1992 e il 1994, con il sindaco Claudio Bergianti, l’assessore Andrea Artioli e con gli urbanisti Mauro Baioni, Moreno Daini e Luigi Scano.
Giorgio Depangher, indimenticato sindaco di Duino Aurisina, mi chiese di presentargli una proposta per un nuovo piano regolatore. Con Luigi Scano e Mauro Baioni presentammo un documento preliminare e, su questa base, nel 1996 il Comune ci diede l'incarico di redigere la variante generale al PRG. In questa cartella sono contenuti due dossier: il primo è dedicato al piano e ai suoi documenti, il secondo ad alcuni eventi significativi della sua attuazione. Altre informazioni, in particolare relative alla Baia di Sistiana, sono anche nella cartella SOS
Nel 1993 il Comune di Imola mi affidò l’incarico di redigere un piano particolareggiato relativo alla realizzazione di un quartiere di edilizia residenziale, prevalentemente pubblica. Il progetto fu redatto da Mauro Baioni e da me, e la normativa fu definita da Luigi Scano nel 1994. Inserisco in questa cartella la relazione e le schede di una presentazione, in lingua inglese, che ne ho fatto alla XVII International Making Cities Livable Conference di Freiburg im Breisgau, nel 1995.
Il Piano regolatore generale del Comune di Imola è stato adottato nell’agosto 1999. e definitivamente approvato nel 2001. Il piano è stato costruito nel e dal Comune. L’ Amministrazione (guidata dal sindaco Raffaello De Brasi, e dagli assessori all’urbanistica Riccardo Paoletti prima, Anna Pariani poi) è riuscita a costituire un ufficio di pianificazione: piccolo, oberato di molti compiti, ma costituito da tecnici motivati e capaci (Stefano Bazzocchi, Giancarlo Sgubbi, Marco Manaresi, Saverio Orselli).
Il PTC della Provincia di Salerno è stato avviato nell’ottobre 1995, con un documento della Giunta provinciale (Presidente Alfonso Andria, Assessore al territorio Giovanni Lambiase). Nel dicembre 1996, avvalendomi di alcuni consulenti da me proposti (Luigi Scano, Imma Apreda, Paolo Leon, Antonio Sforza), cominciai a preparare il “Documento preliminare per l’avvio della pianificazione provinciale”, che fu consegnato nel maggio 1997 e approvato nel dicembre 1997 dal Consiglio provinciale.
La Provincia di Foggia, patria di un amatissimo leader del movimento sindacale italiano, Giuseppe Di Vittorio), è un territorio di grande complessità. Al primo piano territoriale provinciale, di cui si stanno concludendo le elaborazioni tecniche, spetta un compito non facile: prospettare una strategia per fronteggiare gli elementi di arretratezza e declino fondata sulle peculiarità del territorio.
All’inizio del 2007 il sindaco di Asolo, Daniele Ferrazza, mi ha commissionato una ricerca sul presente e sul futuro del centro storico di Asolo, con l’obiettivo di individuare gli strumenti per recuperarne la vivibilità. In questa cartella sono raccolti i documenti integrali, presentati al Consiglio comunale nella seduta del 4 aprile 2008.
Questa sezione contiene i materiali relativi alla sua attività di insegnamento allo IUAV, le lezioni dei corsi "Il mestiere dell'urbanista", "Legislazione urbanistica comparta" e "Fondamenti di urbanistica", nonché i materiali relativi alla ricerca UrbPlanet che ha coordinato dal 1996 al 2001.
Pubblico in questa cartella alcuni materiali della ricerca che ho coordinato negli anni 1996-2001. In realtà, nonostante le diverse denominazioni e i differenti acrostici, si tratta di un solo filone e un solo obiettivo: il tentativo di diffondere la conoscenza dei piani urbani e territoriali costruendo strumenti analoghi a quelli che vengono adoperati per la conoscenza dei testi.
Questa sezione contiene testi sulle "parole". Edoardo Salzano riconosceva al linguaggio e al significato dei termini un’importanza fondamentale, convinto del fatto che “se è vero che le parole sono le etichette delle idee, esse vengono adoperate in modi distorti.”
Le parole vengono impiegate al di sotto dei significati che esprimono, trascurando la ricchezza del pensiero che in esse si è sedimentato, e spesso addirittura deformandole e rovesciandole dal loro significato reale. Usiamo come fungibili parole che sono nate per esprimere significati diversi, e limitiamo la nostra capacità di modulare pensieri e sentimenti poiché non siamo capaci di modulare l’intera gamma di significati espressi da parole apparentemente identiche. Qui raccogliamo testi che illustrano il significato attribuito a parole di rilievo ai fini degli argomenti trattati nel sito.
Proin libero nunc consequat interdum varius sit amet mattis vulputate.
Proin libero nunc consequat interdum varius sit amet mattis vulputate.
21 Novembre 2006
25 Settembre 2005
14 Dicembre 2004
Raccolgo qui parole (molte erano già in eddyburg) delle quali mi sembra utile precisare il significato, oppure di cui si è data una interpretazione che a me sembra interessante e condivisibile. Un tentativo di evitare la torre di Babele (< qui quella di Bruegel)
Questa sezione contiene poesie, pensieri, disegni, dipinti, fotografie, canzoni, arie che Edoardo Salzano chiamava “cose belle” e che aveva inserito nel sito e per condividere ciò che gli era piaciuto o che lo aveva emozionato e commosso.
Naturalmente questa cartella ospita le poesie che mi piacciono di più. Alcuni autori mi piacciono troppo perché la selezione che ho fatto non sembri arbitraria (ma sarebbe stato peggio non mettere per niente Montale, per esempio) Altri li inserisco più volentieri degli altri, perché sono anche miei amici (ma non metto tutti gli amici che scrivono poesie). Se mi mandate qualche poesia che vi piace in modo particolare (se è in lingua diversa dall’italiano, con la traduzione e la citazione corretta), può essere anche che la inserisca; ma non dispiacetevi se non lo faccio.
13 Marzo 2018
20 Febbraio 2018
24 Febbraio 2016
1 Gennaio 2016
17 Luglio 2015
28 Febbraio 2014
25 Aprile 2013
16 Agosto 2011
16 Agosto 2011
20 Ottobre 2009
10 Gennaio 2009
11 Ottobre 2006
6 Agosto 2005
25 Marzo 2005
10 Marzo 2005
4 Gennaio 2005
2 Dicembre 2004
4 Ottobre 2004
2 Ottobre 2004
16 Settembre 2004
8 Settembre 2004
8 Settembre 2004
25 Agosto 2004
25 Agosto 2004
19 Agosto 2004
10 Agosto 2004
10 Agosto 2004
10 Agosto 2004
10 Agosto 2004
10 Agosto 2004
Qui trovate degli scritti che si raccomandano per il pensiero che esprimono e, naturalmente, per la forma mediante la quale è comunicato. È una raccolta un po’ casuale. Ci sono cose molto pregevoli e, ormai, rare (come il Manifesto dei comunisti), e cose un po’ occasionali. Si tratta comunque sempre di testi che mi sono piaciuti tanto da volerli comunicare. Non vi sfuggano i le piccolissime citazioni raccolte nelle Pillole, per le quali accetto consigli: se mi scrivete al solito indirizzo.
Disegni e pitture che mi sono piaciuti e che mi piacciono. D’ogni genere: disegni e quadri d’autore noto o meno noto (da Monet a Vermeer, da Nathalie Du Pasquier a Paola Doglioni), e semplici immagini, sospiri di forma e di colore. Anche qualche immagine fotografica che vorrei ricordare per la sua bellezza o la sua singolarità. Una piccola galleria? Non tanto, semplicemente un luogo per raccogliere e comunicare ciò che mi è piaciuto, che ho avuto la fortuna di trovare in formato digitale, o la pazienza di scandire.
Comincio con le canzoni napoletane. Ho scoperto che posso inserire i link ai file musicali, in formato .mp3 o analoghi. Quindi, canzoni nella loro pienezza di parole e musica. Uno spazio particolare è dedicata alla bellissima canzone-ballata popolare napoletana, ‘O guarracino. Vi consiglio molto caldamente di studiarla. Tra l’altro, c’è un elenco cantato di oltre 70 pesci (di ciascuno dei quali, grazie al glossario, vi do il significato italiano). È una canzone che è uno spettacolo. Dedico questa cartella a Roberto Murolo (nella foto è con Totò), grandissimo, colto e sensibile cantante napoletano, ma prevedo che si allargherà in altre direzioni.
Comincio con le canzoni napoletane. Ho scoperto che posso inserire i link ai file musicali, in formato .mp3 o analoghi. Quindi, canzoni nella loro pienezza di parole e musica. Uno spazio particolare è dedicata alla bellissima canzone-ballata popolare napoletana, ‘O guarracino. Vi consiglio molto caldamente di studiarla. Tra l’altro, c’è un elenco cantato di oltre 70 pesci (di ciascuno dei quali, grazie al glossario, vi do il significato italiano). È una canzone che è uno spettacolo. Dedico questa cartella a Roberto Murolo (nella foto è con Totò), grandissimo, colto e sensibile cantante napoletano, ma prevedo che si allargherà in altre direzioni.
Non sono un appassionato dell’ architettura (il che stupisce quelli che mi credono architetto). Per me l’architettura è uno degli strumenti mediante i quali si costruisce la città: qui il suo valore, e qui il suo limite. Con la penna si fanno le relazioni e i conti, e qualche volta viene una poesia. Così è anche con l’ architettura. Qui inserisco alcune architetture che mi hanno emozionato così come può farlo un improvviso, o il ritratto della ragazza con l’orecchino di perle. Ne troverete poche: non perché siano tali in natura, ma perché è difficile renderle con una immagine piatta, e costruire una presentazione decente costa molta fatica.
Articoli Sculture
Proin libero nunc consequat interdum varius sit amet mattis vulputate.
Questa sezione contiene una documentazione, soprattutto fotografica, di alcuni viaggi che ho fatto e di luoghi belli o interessanti che ho visitato. Ho inserito in questa sezione anche alcune immagini di Yann Arthus-Bertrand, che ha fotografato la Terra vista dall’alto. E una immagine della Terra vista dallo spazio, che ho preso dal sito della NASA.
Un sorriso è necessario sempre; ma soprattutto di questi tempi. In questa cartella raccolgo perciò qualche storiella, in italiano e in inglese, qualche immagine (molto divertente il cartone animato napoletano su ‘O Talebano), e qualche utilità minore. Cose altrettanto divertenti, ma più gravi, le trovate in Politica e Società, nella cartella dedicata alla Satira. Cose altrettanto dissetanti ma più serie le trovate in Poesia e non poesia.
Questa sezione è dedicata a una delle tante passioni di Edoardo Salzano, la cucina. Sono raccolte le sue ricette e quelle ricevute da amici e amiche, assieme alle segnalazioni di posti conosciuti da turista o grazie agli amici con i quali “la sera ci riposiamo a tavola dopo una giornata di lavoro”.
Di carne e di mare: Le pietanze a base di carne o pesce che cucino non sono molte; quelle contenute in questa cartella sono tutte semplici e saporite. Altri suggerimenti li trovate nella cartella delle Ricette ricevute.

Verdure e legumi: Quanto è poco esplorato questo settore. Eppure, l’Italia è così ricca di verdure e legumi. Trovate ottimi piatti nelle piccole trattorie, residuo di antiche tradizioni contadine. Le ricchezze della cucina povera sono grandissime: godetene, prima che l’omologazione le cancelli. E, magari, conservatele per i posteri.
23 Dicembre 2009
19 Maggio 2006
7 Gennaio 2006
19 Maggio 2005
19 Maggio 2005
19 Maggio 2005
19 Maggio 2005
19 Maggio 2005
19 Maggio 2005
19 Maggio 2005
30 Maggio 2004
30 Maggio 2004
30 Maggio 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
Questa cartella ospita dei regali. Ricette che mi sono state spedite, che mi sono sembrate interessanti, ma non ho ancora avuto modo di sperimentare tutte. Ringrazio tutti.
26 Aprile 2013
14 Novembre 2012
29 Settembre 2012
3 Ottobre 2011
31 Gennaio 2010
10 Settembre 2008
20 Maggio 2008
8 Marzo 2007
29 Dicembre 2006
20 Ottobre 2006
7 Aprile 2006
22 Febbraio 2006
15 Ottobre 2005
15 Agosto 2005
11 Agosto 2005
30 Gennaio 2005
21 Settembre 2004
4 Agosto 2004
16 Giugno 2004
7 Giugno 2004
30 Maggio 2004
29 Aprile 2004
26 Marzo 2004
26 Marzo 2004
26 Marzo 2004
26 Marzo 2004
26 Marzo 2004
25 Marzo 2004
25 Marzo 2004
Il mio lavoro di urbanista è bello perchè mi porta in diverse città dove vedo cose nuove un po' più da vicino che da turista, e guadagno nuovi amici; questi spesso mi portano dove si mangia bene, e dove la sera ci riposiamo a tavola dopo una giornata di lavoro. Qualcosa posso condividerla con voi.
9 Aprile 2004
9 Aprile 2004
9 Aprile 2004
9 Aprile 2004
In quest'ultima cartella qualche segnalazione sparsa, da Porto a Lyon, da La Canea a Strasburgo, ...
In questa sezione sono contenuti gli scritti su Edoardo Salzano. "Ciao Eddy" raccoglie i molti commiati, ricordi e testimonianze scritti in occasione della sua scomparsa. "Scritti su Eddy" contiene riflessioni e ricerche in corso sulla sua figura e la sua opera.
Ricordi e testimonianze in occasione della scomparsa di Edoardo Salzano
21 Gennaio 2020
14 Gennaio 2020
11 Ottobre 2019
2 Ottobre 2019
29 Settembre 2019
26 Settembre 2019
24 Settembre 2019
24 Settembre 2019
24 Settembre 2019
24 Settembre 2019
24 Settembre 2019
23 Settembre 2019
23 Settembre 2019
© 2022 Eddyburg