loader
menu
© 2022 Eddyburg
Karl Marx
Lavoro, secondo Marx
1 Maggio 2008
Definizioni
Lavoro, valor d’uso, natura: termini d’una riflessione attuale. Dal Capitale, 1867

Per forza-lavoro o capacità di lavoro intendiamo l'insieme delle attitudini fisiche e intellettuali che esistono nella corporeità, ossia nella personalità vivente d'un uomo, e che egli mette in movimento ogni volta che produce valori d'uso di qualsiasi genere.

K arl Marx, Capitale , libro Primo, sezione III, 1867

In primo luogo il lavoro è un processo che si svolge fra l'uomo e la natura, nel quale l'uomo, per mezzo della propria azione, media, regola e controlla il ricambio organico fra se stesso e la natura: contrappone se stesso, quale una fra le potenze della natura, alla materialità della natura. Egli mette in moto le forze naturali appartenenti alla sua corporeità, braccia e gambe, mani e testa, per appropriarsi dei materiali della natura in forma usabile per la propria vita.

Karl Marx, Capitale , libro Primo, sezione IV, 1867

ARTICOLI CORRELATI
© 2022 Eddyburg