loader
menu
© 2022 Eddyburg

La prima pagina di eddyburg è stata pubblicata nell’ottobre del 2002. Il nome voleva esprimere due idee: che si trattava di un sito personale, ideato e fondato da Edoardo (Eddy) Salzano e che il suo contenuto riguardava la città, la società e la politica (urbs, civitas, polis). Negli anni eddyburg si è arricchito di contenuti e di collaboratori, diventando un riferimento per chi si occupa di urbanistica, di città, di paesaggio.

Il 13 luglio 2016 abbiamo costituito l’ Associazione eddyburg, per sostenere l’attività del sito, della scuola e di altre iniziative tese a promuovere una cultura dell’abitare, fruire e governare il territorio capace di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell’equità e della libertà di accesso ai beni comuni, e della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica.

Dalla scomparsa del suo fondatore, il 23 settembre 2019, l’Associazione ha assunto il compito di divulgare il sapere depositato nell’Archivio di eddyburg e tramandare l’insegnamento di Eddy per mantenere vivo il legame fra pensiero critico e azione nel campo negletto dell’urbanistica.

Nell’Archivio abbiamo raccolto tutto quello che è stato pubblicato fino alla scomparsa di Edoardo Salzano: oltre 20.000 articoli, organizzati in tre principali sezioni tematiche: città e territorio, urbanistica e pianificazione, società e politica. Completano la documentazione gli scritti e le opinioni - testi originali elaborati appositamente per il sito - i materiali delle scuole e dei seminari organizzati a partire dal 2005, e una serie di altri materiali che testimoniano l’impegno costante per denunciare e contrastare gli scempi urbanistici e paesaggistici che, un po’ ovunque, hanno segnato gli ultimi due decenni.

Nella sezione delle Iniziative sono raccolti i materiali sulle attività organizzate per rendere l’archivio uno strumento funzionale e utile per l’attualità.

CHI FA IL SITO
Mauro Baioni
Presidente
Ilaria Boniburini
Vice Presidente
Paolo Dignatici
Segretario e Tesoriere

eddyburg è curato da una redazione attualmente composta dal direttivo dell’Associazione stessa. La sua direzione è affidata a Mauro Baioni e Ilaria Boniburini. Il sito attuale è stato progettato da Woodoo Studio, ma nel corso degli anni sono state diverse le persone che hanno contribuito al suo sviluppo e funzionalità: da coloro che aiutarono Edoardo a fondare il sito, Ciro Palermo, Marina Migliorini, Pierre Piccotti, Ivan Blecic e Fabrizio Bottini, a coloro che negli ultimi anni ci hanno assistito a far funzionare questo prezioso archivio, Linda Šuran e Vincenzo Anci.

LA STORIA DI EDDYBURG

In un brogliaccio scritto appositamente per raccontare ai lettori Edoardo Salzano ha raccontato le origini e sviluppi del sito e ricordato le persone che hanno contribuito, anche tecnicamente, a progettarlo e costruirlo:

“Il responsabile di servizi informatici dell’Iuav, Ciro Palermo, mi propose nel 2000 di utilizzare qualche pagina del sito per i docenti che avessero voluto cimentarsi con quel nuovo strumento di comunicazione…
La prima grande svolta fu nel 21 ottobre 2002, quando fu pubblicata la prima pagina di eddyburg. L’input me lo diede Ciro Palermo. Mi disse: “Guarda che le pagine personali sono diventate la parte più ricca, viva e interessante del sito; perché non pensi a rifare il sito sviluppando quella parte e assorbendo in una posizione subordinata le parti ufficiali”

Eddyburg si sviluppò seguendo molteplici percorsi. Da un lato si arricchivano le componenti delle mie antiche pagine personali (le cronache di viaggio, le ricette mie e quelle che amici e frequentatori del sito cominciavano a inviarmi, nuove poesie, opere o testi d’altro genere che mi sembravano interessanti). Alcuni settori costituivano lo sviluppo di cartelle già presenti nella precedente edizione, altri erano invece progettati da me o da Fabrizio Bottini o da altri assidui frequentatori e collaboratori del sito. Un grande peso avevamo sempre dato fin dal principio all’analisi delle parole, alla formazione storica dei princìpi e delle pratiche dell’urbanistica nelle sue due facce della pianificazione e degli studi urbani, nonché alla documentazione di alcuni momenti storici a nostro parere particolarmente decisivi per l’urbanistica italiana. “

© 2022 Eddyburg