loader
menu
© 2022 Eddyburg

Eddytoriale 98 (27.12.2006)
10 Giugno 2008
Eddytoriali 2006
Molti eventi accaduti nell’anno che sta per concludersi sollecitano alla riflessione e, per questo sito, a un bilancio dei mesi trascorsi: fra quelle che più direttamente ci riguardano, la presentazione al Parlamento della proposta di legge urbanistica preparata su queste pagine. L’attività di eddyburg e il mondo nel quale viviamo (dalla penisola mediterranea al pianeta Terra) appaiono sempre più connessi. Numerosi fili fanno di eddyburg una piccola cerniera tra gli eventi che ci circondano e gli interessi e i sentimenti di un numero crescente di persone: gli auto-iscritti alla mailing list sono ormai oltre mille, i visitatori giornalieri superano più volte al mese i 2mila, gli accessi registrati nel 2006 sono vicini ai 10 milioni. Numeri che ci impressionano un po’, dato il carattere del tutto volontaristico di questo luogo virtuale, un po’ giornale e un po archivio. Una convincente proposta di bilancio del 2006 ci sembra costituita dalla “opinione” di Maria Pia Guermandi, vicedirettore di eddyburg, alla quale rinviamo. Un augurio per il 2007, rivolto a tutti gli amici i frequentatori di eddyburg – e non solo a loro - è nel breve testo che segue.

Per il 2007 eddyburg augura

Una buona legge per il territorio,

- che riduca il suo consumo a ciò che è strettamente necessario,

- che riconosca il valore dei paesaggi senza ridurli a merce,

- che subordini le sue trasformazioni alle esigenze collettive,

- che affidi le decisioni che lo riguardano al potere pubblico democratico.

Una legge che contribuisca

- a rendere le città più belle e funzionali per chi le abita e per chi le frequenta,

- a distrarre risorse dalla rendita per impiegarle nelle attività socialmente utili,

- a garantire ai nostri eredi almeno tante risorse quante ne abbiamo usate noi.

Una legge che aiuti

- partendo dalla piccolissima parte del mondo di cui si occupa

- a rendere il pianeta Terra

- più longevo, più ricco di diversità biologiche e culturali,

- e finalmente equilibrato nel rapporto

tra i bisogni delle persone e dei popoli e il loro appagamento

ARTICOLI CORRELATI
© 2022 Eddyburg