loader
menu
© 2022 Eddyburg

Autori vari, Haiku
20 Ottobre 2009
Poesie
Raizan, Kikaku, Chiyojo, Kyotai, Kijo, Shiki, Kyoshi, Seisensui, Fusei, Dakotsu, Kusatayo (con i grandi Basho, Issa, Buson) hanno scritto haiku dal XVIII alla prima metà del XX secolo. Anche l'immagine qui accanto mi sembra bella; è tratta da digitalblasphemy.com

------------------------------------------

C'e' una meta

per il vento dell'inverno

il rumore del mare

Anonimo

--------------------------------------------

Se manca il sake

velata

è la bellezza dei ciliegi in fiore …

Anonimo

--------------------------------------------

Oh, mondine -

di non fangoso

c'è solo il vostro canto

Raizan (1654-1716)

-------------------------------------------

Passerotti -

Sui pannelli di carta

delle porte scorrevoli,

l’ombra di foglie di bambù

Takarai Kikaku (1661-1707)

---------------------------------------------

Simile a pianta che non ha più fiori,

ormai tronco, posso contorcermi.

- Salici piangenti –

Chiyojo (1703-1775)

----------------------------------------------

Dallo zefiro

sospinta è la fanciulla…

irata beltà –

Kato Kyotai (1732-1792)

----------------------------------------------

Il sole dell’occaso

se ne sarà andato a gonfiare

le acque di primavera?

Takai Kito (1741-1789)

-----------------------------------------------

Nebbie della sera.

Assorto il pensiero indugia

sui ricordi indistinti di un tempo –

Takai Kito (1741-1789)

------------------------------------------------

Alla stagione delle piogge,

leva il capo

un’erba senza radici

Muratami Kijo (1865-1938)

------------------------------------------------

Stupore:

una margherita si frange,

suono di mezzanotte

Shiki (1867-1902)

------------------------------------------------

Raggi scarlatti

È come se ci fossero

- cielo d’autunno

Kyoshi (1874-1959)

--------------------------------------------------

Soffioni,

occhi di primavera ridenti

sul litorale sabbioso.

Ah, soffioni!

Ogivara Seisensui (1884-1976)

--------------------------------------------------

Peonia

petalo a petalo

palpiti,

ti apri,

ti ricomponi

Ogiwara Seisensui (1884-1976)

------------------------------------------

La sera, borsa di ghiaccio

bianco

il silenzio tra noi

Ogiwara Seisensui (1884-1976)

-------------------------------------------

Minuscolo, un fazzoletto di giardino:

malata, vi cade,

immensa,

una foglia

Tomiyasu Fusei (1885-1979)

-------------------------------------------

Mezzodì di piena estate:

la morte ci spia,

gli occhi socchiusi

Iida Dakotsu (1885-1962)

----------------------------------------

Sotto i miei passi

Solo il fruscio si sente

Di foglie secche.

Hisajo (1890-1946)

--------------------------------------------------

Nell’ombra del verde fogliame,

pagliuzze d’oro sinistro:

gli occhi di un gatto tutto inchiostro

Kawataba Bosha (1900-1941)

------------------------------------------------------

Non c’è mia moglie

Per due notti –e due notti

La via lattea

Kusatao (1901-1983)

------------------------------------------------------

Chiudo gli occhi

al tepore della fiamma

lontana

di un antico amore

Hino Soio (1901-1956)

-------------------------------------------

xChe cosa sono gli haiku


ARTICOLI CORRELATI
© 2022 Eddyburg