loader
menu
© 2022 Eddyburg

Calamari imbottiti
25 Marzo 2004
Ricette degli amici
Una ricetta napoletana, regalata da Francesca Di Transo. Il mio consiglio è di far pulire bene i calamari dal pescivendolo (o, se siete fortunati, dal pescatore), e poi pulirli ancora.

INGREDIENTI

Calamari, 1 o 2 a testa secondo la grandezza

capperi di Pantelleria, un buon cucchiaio per ogni 2-3 persone

mollica di pane, a seconda delle dimensioni e della quantità dei calamari: il volume deve essere tale da riempirli

aglio, olio, sale q. b.

PREPARAZIONE

Lavare bene i calamari, in modo che non rimangano tracce di sabbia

Mettere da parte la sacca intera e tagliare a pezzettini il resto

Soffriggere l’aglio in una padella con l’olio e, quando l’aglio si è imbiondito, gettare il tritato

Coprire e cuocere a fuoco lento

Quando vi sembrano ammorbiditi gettate nella padella i capperi e una quantità adeguata di mollica di pane

Coprire e far cuocere ancora un po’ per amalgamare il tutto; se non è abbastanza pastoso aggiungete un po’ d’olio o d’acqua

Quando vi sembra ben cotto, usate il contenuto della padella (che avrete lasciato raffreddare) per riempire i calamari, che chiuderete con uno stuzzicadenti asciutto

Mettete i calamari così imbottiti in una teglia, con un filo d’olio e qualche (o più) gamberone intero

Coprite il tutto con carta argentata e mettete nel forno alla temperatura di circa 170°

Controllate con la forchetta per evitare che si bruci

ARTICOLI CORRELATI
© 2022 Eddyburg