loader
menu
© 2022 Eddyburg
Matsuo Basho
Basho, Haiku
25 Agosto 2004
Poesie
Basho (1644 - 1694) è considerato il maestro degli haiku. L'haiku è un componimento di tre versi di 5 - 7 - 5 sillabe, che costituiscono i metri classici nella storia della poesia giapponese. Ogni haiku contiene un KIGO, ossia una parola - fiore, frutto, festività o altro - che evoca la stagione che lo incornicia

-------------------------

La quercia

sembra non curarsi

dei ciliegi in fiore.

-------------------------

Vecchio stagno

tonfo di rana

suono d'acqua

-----------------------------

Sera:

tra i fiori si spengono

rintocchi di campana

------------------------------

Passero amico,

risparmialo, il tafano

che gioca tra i fiori

-------------------------------

Stanchezza:

entrando in una locanda,

i glicini

-------------------------------

Stagione delle piogge:

i miei capelli di nuovo

intorno al pallido viso

------------------------------

Erba estiva:

per molti guerrieri

la fine di un sogno

------------------------------

Silenzio:

graffia la pietra

la voce delle cicale

-------------------------------

Separazione-

le spighe dell’orzo

tormentate tra le dita

--------------------------------

Un banano nel temporale;

il gocciolio dell’acqua nel catino

scandisce la mia notte

--------------------------------

Sono arrivato fino a qui

senza morire –

e finisce l’autunno

--------------------------------

Chiare cascate:

tra le onde si infilano verdi

gli aghi dei pini

--------------------------------

Su un ramo secco,

si posa un corvo,

crepuscolo autunnale.

------------------------------

Che cosa sono gli haiku

ARTICOLI CORRELATI
© 2022 Eddyburg