loader
menu
© 2022 Eddyburg

Firenze (Galluzzo): Bibe
9 Aprile 2004
Mangiare e bere in Italia
Ricordate Montale, Ossi di seppia? Penso di si. Ma forse non ricordate questa poesia lieve: Bibe, ospite lieve, la bruna tua reginetta di Saba Mesce sorrisi e Rufina di quattordici gradi. Si vede in basso rilucere la terra tra aceri radi e un bimbo curva la canna sul gomito della Greve.

Il titolo della poesia è “Bibe al ponte all’Asse”. La trattoria è ancora lì. Quasi come prima. Potete confrontare l’immagine antica qui sopra, euna fotografia recente (invero non molto felice. Non so come ci si mangiasse quando la frequentava Montale; oggi ci si mangia benissimo. Il giardino, dove si mangia nelle buone stagioni, è ombroso e fresco. Non so se si vede la Greve, perché ci sono andato di sera. Non so se ci si arriva comodamente con il trasporto pubblico, perché ci sono andato con Susanna e MaurizioMorandi in automobile. Non so se è caro, perché i miei amici hanno pagato il conto e mi è sembrato indiscreto chiedergli quanto. Ci tornerò, anche per potervi dare ulteriori informazioni. Intanto sappiate che Montale è vivo, e beve insieme a noi.


ARTICOLI CORRELATI
© 2022 Eddyburg