loader
menu
© 2022 Eddyburg

"Sindaci, salvate i centri storici"
22 Settembre 2009
La barbara edilizia di Berlusconi
L’appello del Fai contro il piano casa lombardo. Da la Repubblica, ed. Milano, 22 settembre 2009 (m.p.g.)





«Proteggete le bellezze del nostro territorio dal piano casa». Questo l’appello lanciato dalla Fai a tutti i sindaci della Lombardia, a pochi giorni dell’entrata in vigore della legge che permetterà ai cittadini di ampliare, fino al 20%, la volumetria di edifici esistenti.

Entro il 15 di ottobre ogni singola amministrazione comunale dovrà decidere - e quindi comunicare alla Regione - quali aree non potranno essere interessate dall’attuazione del piano casa. Da qui la richiesta della presidente del Fondo ambientale italiano, Giulia Maria Mozzoni Crespi, che con una lettera inviata ai 1546 primi cittadini lombardi invita i Comuni a «prendere coscienza del valore del paesaggio, sia dal punto di vista culturale che ambientale».

La presidente dell’associazione ambientale dà quindi alle amministrazioni alcune linee guida da seguire nella scelta delle aree da preservare: «Bisogna difendere i caratteri identitari del nostro Paese - si legge nella lettera - . Si raccomanda quindi l’esclusione dei centri storici e di tutte le zone di particolare valore paesaggistico e ambientale». E ancora: «Ogni Comune deve attivarsi in tutti i modi per evitare l’ulteriore involgarimento e degrado del nostro territorio a causa di una legge che appare come strumento di disordine ai danni della collettività».

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg