loader
menu
© 2022 Eddyburg
APA - American Planning Association
Pianificatori, insediamenti umani, calamità naturali
3 Dicembre 2007
Esperienze straniere
Un recentissimo manuale, resoconto di vari laboratori, discussione e casi, sul rapporto fra città ed emergenza. Che dimostra come le lacune che emergono nei casi di calamità siano soprattutto decisionali (f.b.)

La serie di esperienze e resoconti contenuti nello strumento di lavoro predisposto dalla APA/American Planning Association, in collaborazione con la FEMA/Federal Emergency Management Agency (Protezione Civile), si propone di aiutare i pianificatori - tecnici e amministratori - ad affrontare le emergenze, valutare i rischi, contribuire a ridurli al minimo. I temi ricorrenti sono quelli del rapporto fra rischio e organizzazione dello spazio e delle sue componenti (casa, trasporti ecc.).

Vengono esposte anche modalità di finanziamenti, collaborazione fra amministrazioni e livelli di governo, tipi di organizzazione degli uffici, ai sensi delle leggi americane (Disaster Mitigation Act 2000), e in base ad esperienze di vario tipo accumulate nel corso di un decennio di studi e piani.

A riprova, se necessario, del fatto che le conoscenze teoriche e pratiche sul tema esistono e sono anche piuttosto consolidate. Quello che sembra mancare è, invece, la decisione politica di limitare alcuni “interessi particolari”, in favore di quello generale. Tanto più grave quando si tratta di tutelare la sopravvivenza fisica degli insediamenti umani nell’ambiente naturale. (f.b.)

Di seguito, scaricabile il file PDF: Planning for a Disaster-Resistant Community - An AICP Professional Development Workshop for City and County Planners, Elected Officials, and Consultants, 2005 Annual Conference, American Planning Association

APA_Plan_Disaster

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg