loader
menu
© 2022 Eddyburg

L’altritalia a Teano
11 Giugno 2010
Appelli
Là dove si svolse lo storico incontro tra Giuseppe Garibaldi e Vittorio Emanuele di Savoia, si cercherà di dare un contributo a un nuovo patto tra gli italiani, fondato su principi e valori all’altezza dei tempi nuovi

Il 26 Ottobre del 2010 vogliamo costruire un grande evento a Teano che sia preceduto da almeno tre giorni di dibattito per arrivare a sottoscrivere un nuovo patto tra gli italiani.

Il primo giorno sarà dedicato alla storia del nostro paese , al momento cruciale dell’Unità d’Italia.

Vi è il bisogno di ricostruire una storia ed una memoria condivisa , anche facendo i conti con alcune verità scomode, come la repressione dello Stato delle popolazioni rurali del Sud (1862-64). Vogliamo andare oltre la mitologia di un Sud arcaico e di quella opposta di un Sud ricco saccheggiato dal Nord. I migliori storici italiani e stranieri terranno banco per restituirci un immagine ed una narrazione più corrispondente alla verità. Una ricostruzione che dovrà essere poi utilizzata nelle scuole per comprendere valori e limiti di quella Unità d’Italia di 150 anni fa, ma anche per diffondere i valori della nuova unità che vogliamo costruire.

Il secondo giorno sarà dedicato ad una serie di work-shop tra i soggetti dell’altreconomia per stilare una piattaforma di cooperazione sud-nord fondata sul principio del commercio equo e solidale, della finanza etica, dei G.a.s., ecc. Verranno individuati settori produttivi di beni e servizi dove far crescere questa nuova forma di mercato che mette insieme la valorizzazione dei produttori con i bisogni dei consumatori. Ma, anche strategie di cooperazione, consorzi nord-sud nei settori della green economy , della ricerca, dei media e dell’industria culturale. L’obiettivo finale è quello di rispondere alla domanda : quale ruolo deve avere l’Italia nella nuova divisione internazionale del lavoro, nei rapporti nord-sud , nel rapporto con la tutela ambientale e la pace nel mondo? E come corollario: quale contributo può dare il Mezzogiorno a questo progetto di Rinascita del nostro paese? Inoltre, sia il primo che il secondo giorno un gruppo di esperti analizzerà gli scenari che scaturiscono dal Federalismo Fiscale, le conseguenze e l’impatto sociale, nonché i modelli alternativi che mettono insieme autonomia e parità di diritti civili (alla salute, all’istruzione, ecc. )

Il terzo giorno sarà un giorno di Festa – con spettacoli e momenti di festa collettiva- sarà dedicato alla celebrazione del nuovo patto tra i cittadini italiani , con forme simboliche e rituali che devono ancora essere individuate. Questa volta non ci saranno né Re, né Garibaldi, né sultani, né regine, ma i rappresentanti degli enti locali, a partire dai Comuni, del mondo dell’associazionismo, della cooperazione nazionale ed internazionale, dei movimenti – ambientalisti, antimafia, pacifisti, ecc. - del mondo dell’Altreconomia. L’obiettivo è quello di far incontrare 1000 sindaci da tutto il paese , a partire da quelli che fanno parte delle reti (Recosol, Rete del nuovo municipio, dei Comuni virtuosi, dei Comuni dei parchi, ecc.) Ed ovviamente saranno presenti le grandi associazioni nazionali (culturali, ambientaliste, ecc.). Nella giornata finale leggeremo il decalogo di principi e valori su cui vogliamo rilanciare l’Unità d’Italia, invitando il presidente della Repubblica che ha recentemente tenuto a Potenza un lungo discorso sul valore dell’Unità nel nostro paese. Questo decalogo dovrà essere costruito in questi mesi, con l’apporto di tutti gli interessati.

Per promuovere gli incontri è stato costituito un comitato coordinato da Tonino Perna a cui hanno già aderito – tra gli altri - Per promuovere gli incontri è stato costituito un comitato coordinato da Tonino Perna, cui hanno già aderito – tra gli altri - Mario Alcaro, Bruno Amoroso, Pietro Barcellona, Paolo Beni, Piero Bevilacqua, Ugo Biggeri, Loris Campetti, Maria Grazia Campus, Luigi Ciotti, Vezio De Lucia, Marco Deriu, Paul Ginsborg, Miriam Giovanzana, Lorenzo Guadagnucci, Grazia Mammuccini, Laura Marchetti, Giulio Marcon, Eugenio Melandri, Amelia Paparazzo, Raffaele Perelli , Anna Pizzo, Carmelo Pollichini, Piero Raitano, Marco Revelli, Domenico Rizzuti, Edoardo Salzano, Chiara Sasso, Enzo Scandurra, Pier Luigi Sullo, Fulvio Vassallo... Il comitato è aperto a tutti i cittadini, associazioni e Comuni che vorranno contribuire a questa grande iniziativa... Il comitato è aperto a tutti i cittadini, associazioni e Comuni che vorranno contribuire a questa grande iniziativa.

ARTICOLI CORRELATI
15 Settembre 2019

© 2022 Eddyburg