loader
menu
© 2022 Eddyburg

Basilicata. LR 11 agosto 1999, n. 23
20 Luglio 2010
Leggi vigenti
“Tutela, governo ed uso del territorio”. Il testo aggiornato al giugno 2010. Indice con link al testo della legge e del regolamento attuativo, nei formati .doc e .pdf (d.v.)



Indice

TITOLO I - PIANIFICAZIONE TERRITORIALE ED URBANISTICA

CAPO 1° - FINALITÀ, OGGETTI E REGIMI URBANISTICI DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE ED URBANISTICA (PT ED U)

Art. 1 - Finalità e campo di applicazione

Art. 2 - Oggetti della PT ed U

Art. 3 - Regimi della PT ed U

Art. 4 - Ambiti di PT ed U

TITOLO II - I SOGGETTI DELLA PT E U

CAPO 1° - DEFINIZIONE DEI SOGGETTI DELLA PT E U

Art. 5 - Enti territoriali elettivi - attività di pianificazione

Art. 6 - Altri Soggetti attivi della PT e U

CAPO 2° - COORDINAMENTO DEI SOGGETTI DELLA PT ED U

Art. 7 - Soggetti proponenti il coordinamento

CAPO 3° - GLI UTENTI

Art. 8 - Utenti e processi di pianificazione

Art. 9 - Partecipazione degli Utenti ai processi di pianificazione e di valutazione

TITOLO III - GLI STRUMENTI E LE STRUTTURE OPERATIVE

CAPO 1° - STRUMENTI ISTITUZIONALI

Art. 10 - La Carta Regionale dei Suoli

Art. 11 - Documento Preliminare

Art. 12 - Quadro Strutturale Regionale

Art. 13 - Piano Strutturale Provinciale

Art. 14 - Piano Strutturale Comunale

Art. 15 - Piano Operativo

Art. 16 - Regolamento Urbanistico

Art. 17 - Piani Attuativi

CAPO 2° - STRUMENTI NON ISTITUZIONALI

Art. 18 - Piani e Programmi complessi

CAPO 3° - STRUTTURE OPERATIVE DELLA PT E U

Art. 19 - Progettazione e Valutazione

Art. 20 - Attuazione e Gestione

TITOLO IV - I MODI DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE ED URBANISTICA

CAPO 1° - CONTINUITÀ, ORDINARIETÀE CICLICITÀDELLA PT E U

Art. 21 - Continuità ed obbligo di controllo della pianificazione istituzionale

Art. 22 - Ciclicità ed interazione nella PT e U

Art. 23 - Rapporto Urbanistico

CAPO 2° - CONCERTAZIONE

Art. 24 - Modalità di concertazione

Art. 25 - Conferenza di pianificazione

Art. 26 - Accordo di Pianificazione

Art. 27 - Conferenze di Localizzazione

Art. 28 - Accordo di Localizzazione

CAPO 3° - MODALITÀ DI VALUTAZIONE

Art. 29 - Verifica di coerenza

Art. 30 - Verifica di compatibilità

Art. 31 - Il ciclo della valutazione

Art. 32 - Nucleo di Valutazione Urbanistica (NVU)

CAPO 4° - MODALITÀ DELLA PEREQUAZIONE URBANISTICA

Art. 33 - Finalità e contenuti della perequazione

Art. 34 - Ambiti, Distretti Urbani e strumenti perequativi

CAPO 5° - MODALITÀ DI FORMAZIONE, APPROVAZIONE, ATTUAZIONE E MODIFICA DEGLI STRUMENTI

Art. 35 - Modalità di adozione e approvazione della CRS

Art. 36 - Modalità di formazione, adozione ed approvazione della PT e U - del PS e del RU

Art. 37 - Modalità di formazione, adozione ed approvazione della Pianificazione Operativa (PO)

TITOLO V - NORME GENERALI E TRANSITORIE

Art. 38 - Disciplina delle aree prive di regime urbanistico

Art. 39 - Misure di salvaguardia

Art. 40 - Regolamenti Edilizi

Art. 41 - Sistema Informativo Territoriale (SIT)

Art. 42 - Modalità di definizione della CRS in fase di prima applicazione della presente legge

Art. 43 - Modalità di definizione dei QSR e PSP in fase di prima applicazione della presente legge

Art. 44 - Adeguamento degli strumenti urbanistici comunali in fase di prima applicazione della presente legge

Art. 45 - Norme transitorie per gli strumenti urbanistici adottati e/o approvati antecedentemente alla presente legge

Art. 46 - Interventi sostitutivi della Giunta Regionale

Art. 47 - Norme finanziarie per l’avvio dei procedimenti

Art. 48 - Abrogazioni

Art. 49 - Pubblicazione

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg