Forum Laudato Sì: un’alleanza per il clima, la terra e la giustizia sociale
Eddyburg
Al Palazzo Reale di Milano il 19 gennaio 2019 dalle 9.30 si terrà un incontro sulla connessione tra cambiamenti climatici, depredazioni ambientali, migranti e povertà; si parlerà di riconversione ecologica, ecofemminismo, beni comuni, diritto al salute, resistenza culturale, antifascismo come fondamentali antidoti a questa società in declino. (i.b.) Qui il programma.


FORUM ASSOCIAZIONE LAUDATO SI’
UN’ALLEANZA PER IL CLIMA, LA TERRA E LA GIUSTIZIA SOCIALE  

Un’iniziativa promossa dal gruppo consiliare Milano in Comune con Casa della carità,  Osservatorio Solidarietà - Carta di Milano, Associazione Diritti e Frontiere (ADIF), CostituzioneBeniComuni, Associazione Energia Felice, Ecoistituto della Valle del Ticino

Milano, 19 gennaio 2019
Palazzo Reale
Piazza del Duomo, 12
ore 9.30-13, 14-17.30

SALUTI
Basilio Rizzo (consigliere comunale Milano in Comune)

INTRODUZIONE
Daniela Padoan (presidente associazione Laudato si’)

Prima sessione (9.30-13)
1. CLIMA
Degrado ambientale e profughi, energia, rinnovabili, decarbonizzazione
Coordina Mario Agostinelli (Energia felice)
Massimo Scalia (docente Fisica matematica Università La Sapienza, già presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle ecomafie)
Karl Ludwig Schibel (coordinatore italiano dell’Alleanza per il Clima delle città europee)
Angelo Consoli (direttore dell’Ufficio Europeo di Jeremy Rifkin)

2. DEPREDAZIONE AMBIENTALE
Landgrabbing, watergrabbing, estrattivismo e grandi opere, difendere i difensori della Terra
Coordina Oreste Magni (Ecoistituto della valle del Ticino)

Elena Papadia (NoTAP)
Roberta Radich (NoTriv)
Elena Gerebizza (Re:Common)
Chiara Sasso (NoTav)
Francesco Martone (già senatore, In difesa di)

3. MIGRANTI
Accoglienza, contrasto delle politiche di respingimento e militarizzazione delle frontiere, razzismo, criminalizzazione della solidarietà
Coordina Guido Viale (presidente Osservatorio Solidarietà)
Sergio Bontempelli (Associazione Diritti e Frontiere)
Luigi Manconi (coordinatore UNAR, presidente A buon diritto)
Donatella Di Cesare (filosofa)
Riccardo Gatti (capomissione Proactiva Open Arms)
Anna Camposampiero e Fabrizio Ungaro (Rete No-CPR)

4. POVERTA’ ED ECONOMIA DELLO SCARTO
Cultura della sottomissione e nuovo schiavismo, cultura dei diritti, lavoro e politiche contro la povertà
Coordina Giovanna Procacci (Libera)
don Virginio Colmegna (presidente Casa della carità)
Francesca Re David (segretaria nazionale FIOM)
Gigi Malabarba (Ri-Maflow)
Guido Barbera (presidente CIPSI)
Guido Pollice (già senatore, presidente Verdi Ambiente e Società)
Alessandro Pagano (segretario FIOM Lombardia)


Seconda sessione (14-17.30)

5. DEBITO, RICONVERSIONE, LAVORO
Debito, finanza, politiche dei grandi sistemi, riconversione ecologica, lavoro per tutti, amianto e salute pubblica
Coordina Guido Viale (presidente Osservatorio Solidarietà)

Antonio De Lellis (Comitato per l’annullamento del debito illegittimo)
Fulvio Aurora (segretario nazionale Associazione It. Esposti Amianto)
Aldo Bonomi (sociologo, direttore Consorzio AASTER)
Andrea Di Stefano (direttore “Valori”)
Luigi Agostini (presidente Federconsumatori)
Vincenzo Vasciaveo (Distretto Economia Solidale Rurale - Parco Agricolo Sud Milano – GAS)

6. VIVENTE
Critica dell’antropocentrismo, tutela del vivente, patriarcato ed ecofemminismo, diritti della natura, diritto alla salute
Coordina Daniela Padoan (scrittrice, presidente Ass. Laudato si’)

Laura Cima (già deputata e presidente Gruppo parlamentare Verde)
Vittorio Agnoletto (medico, già parlamentare europeo)
Francesco Remotti (professore emerito, già ordinario di Antropologia culturale nell'Università di Torino)
Annamaria Rivera (antropologa)

7. PACE E BENI COMUNI
Disarmo, denuclearizzazione, beni comuni, diritti ambientali, tempo di vita, diritto alla bellezza
Coordina Mario Agostinelli

Lisa Clark (Rete italiana per il disarmo, co-presidente International Peace Bureau, Beati i costruttori di pace)
Paolo Cacciari (responsabile dipartimento beni comuni di DemA)
Elio Pagani (Pax Christi)
Luca Zevi (architetto e urbanista)


8. EDUCAZIONE, COMUNICAZIONE, RESISTENZA
Scuola, comunicazione e nuovi media, contrasto dei linguaggi d’odio, resistenza culturale, memoria storica e antifascismo

Coordina Simona Sambati (Casa della carità)
Raniero La Valle (giornalista, già deputato e senatore)
Roberto Giudici (FIOM, Zona 8 Solidale)
Alessandra Ballerini (avvocato, Terre des Hommes)


CONCLUSIONI
Don Virginio Colmegna (presidente Casa della carità)


Sullo stesso tema
Ilaria Boniburini
4-8 settembre: un campeggio per sostenere un cambiamento radicale: assemblee e dibattiti sulla crisi climatica, grandi opere, estrattivismo, ecotransfemminismi, neocolonialismi e migrazioni forzate; il 7 marcia per la giustizia climatica.
Guido Viale
Dall'assemblea dei giovani è emersa una completa piattaforma politica e culturale per una radicale trasformazione di una società in fase di avanzata decomposizione in una società nuova e pienamente umana, all'altezza delle sfide che il pianeta deve affrontare. Qui l'articolo. (e.s.)
Maurizio Rovini
Bisogna tornare a pianificare, non per il profitto, ma per gestire l'uscita dal fossile e contenere il riscaldamento globale, convertendo l'economia e indirizzando investimenti alle energie e produzioni alternative locali, tassando patrimoni e aziende inquinanti. La risposta non è la green economy o le soluzioni tecnologiche. (i.b.)
Ultimi post
Eddyburg
Sono passati due anni dalla scomparsa di Edoardo Salzano. Un urbanista che non ha mai smesso di analizzare le trasformazioni urbane. Un intellettuale libero e coraggioso che con determinazione guardava avanti e non si arrendeva davanti alle ingiustizie. Un maestro. Lo ricordiamo ripubblicando uno dei suoi scritti, ancora profondamente attuale, sul mestiere dell'urbanista.
Eddyburg
Un iniziativa per ragionare sulla questione della casa a cinquant’anni dall’approvazione della prima legge per l’edilizia residenziale pubblica. Il progressivo abbandono delle politiche di edilizia residenziale ha determinato nuove disuguaglianze, aggravato i problemi pregressi, amplificato i divari territoriali, che il Covid ha accentuato e reso ancora più evidenti. Vogliamo discuterne in questo seminario organizzato in due sessioni, che riprende le vertenze che portarono all’approvazione della legge, racconta la parabola inversa delle politiche pubbliche fino al loro sostanziale azzeramento, per poi ricollegarsi all’attualità toccando attraverso alcuni casi emblematici della questione della casa in Italia.
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg