loader
menu
© 2022 Eddyburg

"La croce e i prepotenti"
16 Aprile 2004
Lettere e Interventi
Giulia Alliani (Milano), 29.10.2003

Mi ha dato un gran fastidio il fatto che abbiano cominciato a crocifiggere quel povero giudice Montanaro de L'Aquila. Non so se hai letto la sua ordinanza: è scrupolosissima, documentatissima, analitica. Che cosa pretendono da lui? Che faccia le leggi che dovrebbero fare i legislatori? Si e' arrangiato con quello che c'era. Una legge fascista, un Concordato rivisto e corretto ai tempi di Craxi, dei regolamenti del tempo che fu, che dopo la revisione nessuno si e' preso la briga di adattare, pareri del Consiglio di Stato, sentenze varie della Consulta e della Cassazione, Amen. Che si vergognino!

Ti mando in allegato il testo dell'ordinanza , alcune cose che mi sono piaciute in questi giorni e alcune cose vecchie.

Agli integralisti di tutte le fedi bisognerebbe dire che fare i prepotenti non paga, perchè arriva sempre il momento in cui compare qualcuno ancora più prepotente. E allora il meno prepotente invoca una "legge uguale per tutti" di cui prima, quando era il più prepotente, non sentiva il bisogno.

Molto acuto e saggio l'articolo di Eco ieri su la Repubblica, ma molto lungimirante anche questa vecchia "bustina" scritta in occasione della controversia sui finanziamenti alle scuole private, e buona anche per oggi.

Al più presto inserirò i bei testi che mi mandi, a partire dalla sentenza di Montanaro. Grazie

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg