loader
menu
© 2022 Eddyburg
Fabrizio Bottini
Eddyburg e il Grande Cocomero
31 Maggio 2004
Scritti ricevuti
Eddyburg non è solo un sito, è anche un posto: una strada di campagna dove tra l'altro crescono grandi zucche. Come quella che ha progettato la fabbrica di cestini di vimini qui accanto

Qualche tempo fa dovendo escogitare un nome per il rinnovato sito, la scelta cadde su Eddyburg per i motivi vari, già in parte esposti nelle presentazioni. Ma come accade (soprattutto ai grandi studiosi) dopo sofferte pensate, alla fine una amara constatazione: “scoperta” si, ma scoperta dell’acqua calda.


Eddyburg c’era già, molto più pesante (peso fisico, mica culturale!) di tutti i testi e le immagini che si potranno mai mettere su un server, e portava addirittura al Grande Cocomero in persona. Eddyburg era una strada di campagna.

Per trovarla bisogna andare al centro dello stato dell’Ohio, Midwest USA, dove ai margini orientali dell’area metropolitana di Columbus c’è la Licking County. Centocinquantamila abitanti in tutto, con un reddito pro capite di circa ventisettemila dollari l’anno, un tasso di povertà del 7,5% (inferiore a quello medio statale), e un’economia soprattutto industriale. Ma anche l’agricoltura non va malaccio, con 1300 aziende che coprono complessivamente poco meno di centomila ettari.


La sede del capoluogo di contea della Licking, è Newark, un centro di circa cinquantamila abitanti con una florida economia, che offre lavoro alla gran parte dei residenti, esclusi quelli che fanno i pendolari verso la metropoli di Columbus. Vanto e orgoglio di Newark, ospitare la sede centrale della Longaberger Company, leader nazionale e noto a livello mondiale per la produzione di canestri intrecciati a mano, presumibilmente gli stessi che poi saranno riempiti di sandwiches e rubati da Yogi e Boo-Boo. La Longaberger dà lavoro a settemila dipendenti, e la sua rete di vendita che emana da qui comprende più di 70.000 persone. Leggendaria la sede centrale, qui a Newark: un palazzo per uffici modellato sulla forma del prodotto principale: un canestro intrecciato appunto.

Uscendo dalla città di Newark sul lato orientale, ovvero dall’altra parte se si arriva dalla direzione di Columbus, si imbocca il tratto urbano della State Route 79, che cinque o sei chilometri più a nord si dirama a destra (finalmente) nella Eddyburg Road, che serpeggia per parecchio nelle Foothills svolgendo il suo ruolo di township highway 298, fino a terminare molto più a est all’incrocio con la sua omologa 250.


E di massimo rilievo, due o tre chilometri dopo la diramazione a est dalla State Route 79, la Foothills Farm, specializzata nella produzione di zucche ornamentali (quelle che si fanno seccare, si decorano, si usano come contenitori) e nella loro commercializzazione su internet. Ci sono serre, campi, vivai, e un posto chiamato “valle delle zucche”. Chissà che da qualche parte non ci cresca anche il Grande Cocomero, qui in fondo alla Eddyburg Road.

Nota: per chi non potesse fare a meno di una zucca secca ornamentale, il sito della Foothills Farm

ARTICOLI CORRELATI
1 Novembre 2018

© 2022 Eddyburg