loader
menu
© 2022 Eddyburg

“Ci vuole un albero!”
27 Ottobre 2007
Lettere e Interventi
Laura di Mantova

Beh, che dire…che il Suo sito mi sia parso molto interessante lo si è capito da subito..mi sono subito iscritta alle newsletter, e stamane e’ arrivata la prima.

Mi presento..( è il minimo per ringraziarla della Sua attenzione) Sono e sono responsabile di un neonato progetto…un’Associazione ONLUS chiamata “Ci vuole un albero”. ( www.civuoleunalbero.it). L’obiettivo ambizioso dell’Associazione non è identificabile esclusivamente con il semplice gesto di piantare alberi, bensì quello di portare “cultura”..quella cultura ambientale così effimera per i piu’. Sono consapevole del compito difficile ma per indole non mi fermo davanti a ostacoli o difficoltà.

Tutta questa filippica porta ad una richiesta.. la possibilità di annoverare il Suo sito nel sito dell’Associazione, fra i link preferiti e l’autorizzazione a pubblicare, facendo ovviamente riferimento alla fonte, eventuali articoli di interesse comune.

Mi prendo anche l’ardire di dimostrarle come ci stiamo muovendo allegandole la locandina di un convegno che si terrà il 30 p.v. Non mi dilungo oltre per non rubarle altro tempo.

La ringrazio infinitamente dell’attenzione e Le auguro buon lavoro

Siamo molto grati della sua lettera, e naturalmente siamo lieti che ci inserisca tra i vostri “preferiti” e i link segnalati. Per quanto riguarda l’inserimento nel vostro sito di documenti tratti da eddyburg la nostra politica è di diffondere, senza restrizioni, tutto ciò che ci sembra utile o bello. Se va in fondo alle pagine del sito trova la frase sensibile “copyright e responsabilità” nella quale è scritto, tra l’altro, che “chiunque può usare o riprodurre le informazioni e i materiali originali contenuti nelle pagine di questo sito. Tale uso sarà tuttavia condizionato, ove si tratti di materiali propri di eddyburg , alla citazione dell’autore così come compare nel sito e alla indicazione della fonte originaria in modo visibile e con la seguente dicitura: ‘tratto dal sito web eddyburg.it’. Per i materiali derivanti da altre fonti si suggerisce di rivolgersi ai relativi autori o editori”.

Eddyburg non si occupa prevalentemente di alberi e boschi, ma delle condizioni che rendono possibile adibire il suolo alle diverse utilizzazioni necessarie alla vita dei cittadini, e non alla speculazione fondiaria ed edilizia: quindi quelle condizioni che rendono possibile far crescere alberi e boschi e prati (e altre utilità comuni) laddove la costruzione di nuovi edifici e nuove infrastrutture non p strettamente necessaria.

Queste condizioni si chiamano corretta e democratica pianificazione territoriale e urbanistica, e hanno molto a che fare con ciò che accade nella politica e nella societa. Purtroppo i modi in cui quelle condizioni (e in particolare la pianificazione) si realizzano sono un po’ complessi, e sono resi addirittura complicati da chi preferisce che i cittadini non s’impiccino. Personalmente ho scritto un libretto (“Ma dove vivi?”, Corte del Fòntego, Venezia 2007, 14,90 €), che si propone proprio di “spiegare l’urbanistica al popolo”; lo potete ordinare direttamente all’editrice, inviando una e-mail al seguente indirizzo:
cortedelfontego@libero.it oppure telefonando al 041 5232533; chiedete lo sconto per studenti.

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg