loader
menu
© 2022 Eddyburg

”Alle stelle”
17 Aprile 2004
Lettere e Interventi
Pietro Di Leo (Palermo), 23.09.2003

Caro Eddy, è da prima delle vacanze estive che intendevo inviarti questa poesia di Tolomeo:

Alle stelle

Pellegrino e mortale

io vi contemplo, o stelle.

La Terra non imprigiona più

il figlio che ha generato.

In piedi, accanto agli dei,

mi unisco nella notte dei mille veli

a questa immensità.

Sento già dentro di me, guardandovi,

la mia parte di eredità.

credo che sia veramente bella. e penso di farti cosa gradita, dato che tu raccogli nel tuo bellissimo sito brani e scritti che provengono anche dagli amici. Un abbraccio

Piero

Ti ringrazio. Ed è utile pensare che già 1800 anni fa (Tolomeo tra il 100 e il 178 d.c.) chi guardava le stelle si sentiva vicino agli dei, perché comprendeva qualcosa più del mondo in cui viveva (“la mia parte di eredità”). Oggi, per sentirsi tali bisogna guardare molto, molto lontano dalla terra!

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg