loader
menu
© 2022 Eddyburg
Gianni Olandi
Un comitato contro il piano casa
8 Dicembre 2009
Sardegna
Con Renato Soru le sinistre della Sardegna riprendono la buona battaglia: primo obiettivo, sconfiggere il “piano.casa”. La Nuova Sardegna, 06 dicembre 2009

Alghero. E’ nato ieri mattina in una sala affollatissima del chiostro di San Francesco il Comitato regionale per impedire lo stravolgimento del piano paesaggistico ed evitare ulteriori aggressioni speculative al territorio della Sardegna. Con questo obiettivo si è svolto il convegno che aveva per titolo “Non lasciamoli giocare con le costruzioni”, l’iniziativa promossa da Sinistra Ecologia e Libertà contro il piano di edilizia approvato dalla maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale. Era presente anche l’ex governatore Renato Soru.

«Da una parte - spiega Carlo Sechi uno dei promotori - il comitato dovrà attivare tutte le iniziative per impugnare la legge di fronte agli organi giurisdizionali, alla Corte Costituzionale e alla Commissione Europea, perché in palese contrasto con norme di tutela sovraordinate rispetto alla potestà legislativa della Regione Sardegna. Dall’altra, è necessario informare correttamente i cittadini sulla portata delle legge, sugli effetti disastrosi nella fascia costiera, nei centri storici, nei quartieri delle grandi città e nei piccoli paesi, nell’agro e nelle borgate rurali. Spiegando perché questa legge renderà la Sardegna più brutta e più povera. Spiegando che la sua applicazione comporterà inevitabilmente una diffusa conflittualità tra cittadini in quanto, per ottenere gli aumenti volumetrici, sarà sufficiente presentare agli uffici tecnici comunali una semplice dichiarazione d’inizio attività, in deroga ai regolamenti e ai piani urbanistici comunali: comunque al di fuori delle più elementari regole di pianificazione e di rispetto degli standard urbanistici».

La manifestazione è stata aperta dai contributi della sociologa Antonietta Mazzette, da Stefano Deliperi per il Gruppo di intervento Giuridico e dall’urbanista Sandro Roggio. Alla tavola rotonda, coordinata dal consigliere regionale Carlo Sechi, hanno partecipato l’urbanista Arnaldo Bibo Cecchini, Luigi Cogodi, già assessore regionale all’Urbanistica, Renato Soru, il costituzionalista Piero Pinna e l’avvocato Giulio Spanu. «Il Comitato per la Difesa della pianificazione paesaggistica in Sardegna, appena costituito, dovrà essere aperto alla partecipazione e al contributo di quanti sentono di amare e intendono tutelare il paesaggio sardo, la più grande risorsa patrimoniale della comunità isolana». L’impegno operativo emerso dal convegno: «L’impegno di tutti, associazioni, partiti, movimenti, sarà determinante per sconfiggere un modello di sviluppo egoista e arretrato che ci pone fuori dal contesto dei paesi europei».

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg