loader
menu
© 2022 Eddyburg
Tomaso Montanari
Nemici di noi stessi
18 Novembre 2011
Beni culturali
La ferocia di parte dei berluscones è tale da ignorare qualsiasi interesse nazionale: il caso esemplare dell’ICCROM. Corriere del Mezzogiorno, 18 novembre 2011 (m.p.g.)

Sabato scorso l'archeologo Stefano De Caro (già soprintendente archeologico di Napoli, direttore regionale della Campania e direttore generale per i beni archeologici del MiBac) è stato eletto alla direzione generale dell'Iccrom, che è il Centro internazionale di studi per la conservazione ed il restauro dei beni culturali: un'agenzia intergovernativa con sede a Roma, che presta consulenza all'Unesco ed opera in tutto il mondo. Il fatto che uno studioso e un funzionario italiano prenda il posto dell'egiziano Mounir Bouchenaki rappresenta un successo per il Paese, e in un campo in cui abbiamo un peso strategico. Sembra un'affermazione ovvia, ma non lo è per nulla. L'opposizione più dura e tenace all'elezione di De Caro è infatti venuta dal delegato del governo italiano, che su indicazione del capo di gabinetto dell'allora ministro Galan, Salvo Nastasi, ha invano provato a far eleggere a quel posto non un archeologo, ma un chimico. Ed è solo l'ultima figuraccia dello staff installato da Bondi, e confermato da Galan. Del segretario generale Roberto Cecchi si ricorda, per esempio, il ruolo decisivo nell'irrituale e gravemente inopportuno acquisto del Cristo cosiddetto di Michelangelo (sul quale la Corte dei Conti sta aprendo la fase dibattimentale di un'inchiesta); o, ancora, la parte avuta nello svincolamento di una preziosa commode settecentesca al centro di un'inchiesta penale. Dello stesso Nastasi si possono citare, per esempio, l'improvvido scempio dei giardini di Palazzo Reale a Napoli, o il recente e fallito tentativo di nominare il capo dell'Auditel alla guida della Biennale di Venezia. Ebbene, la sensazione è che se il nuovo ministro Lorenzo Ornaghi vuol provare a riavviare l'ingolfatissima macchina dei Beni Culturali dovrà proprio cominciare dal fare una pulizia radicale nella cabina di guida.

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg