loader
menu
© 2023 Eddyburg

Mose, Il Comune frena ma il Cipe lo finanzia
29 Marzo 2006
MoSE
I bulldozer proseguono il loro cammino. Imperturbabili. A Venezia come tra Scilla e Cariddi. Da la Nuova Venezia del 29 marzo 2006

Mose, il Comune frena ma il Cipe lo finanzia

I bulldozer proseguono il loro cammino. Imperturbabili. A Venezia come tra Scilla e Cariddi. Da la Nuova Venezia del 29 marzo 2006

Altri 500 milioni di euro in arrivo per il Mose. Mentre la città chiede di rivedere il progetto e valutare le alternative studiate dal Comune, il governo va avanti come un treno. E garantisce i finanziamenti alla grande opera. Stamani la riunione del Cipe (Comitato interministeriale per la Programmazione economica) presieduta dal ministro dei Lavori pubblici Pietro Lunardi potrebbe finanziare la terza tranche del grande progetto, dopo i 1200 milioni di euro già assegnati al Consorzio Venezia Nuova negli ultimi due anni.

Molti dei finanziamenti non sono ancora stati spesi, ma la nuova tranche servirà per portare avanti i progetti esecutivi della parte più «pesante» del progetto delle dighe mobili, con l’aperura dei cantieri per la costruzione degli enormi cassoni in calcestruzzo a Santa Maria del Mare, il completamento delle «opere di spalla», muri di cemento già in parte ben visibili a San Nicolò e il completamento delle opere preliminari.

Una procedura, quella dei finanziamenti dati direttamente dal Cipe, che il Comune contesta. Il sindaco Cacciari ha chiesto ai leader del centrosinistra di rivedere il meccanismo che affida i finanziamenti direttamente al Consorzio Venezia Nuova grazie alle procedure della Legge Obiettivo. E di prendere in esame le modifiche proposte al progetto Mose. Ma a dieci giorni dal voto i lavori procedono spediti e il governo, a quanto pare, darà oggi un nuovo cospicuo finanziamento per la grande opera. Per avere la reale disponibilità dei fondi si dovrà aspettare qualche mese, con la pubblicazione del decreto. Oggi a Roma il Cipe deciderà sulla suddivisione dei soldi destinati dall’ultima Finanziaria alle grandi opere. (a.v.)

ARTICOLI CORRELATI
6 Ottobre 2020

© 2023 Eddyburg