loader
menu
© 2022 Eddyburg
Sandra Amurri
La soluzione di Casson che non piace al Pd
13 Agosto 2013
Venezia e la Laguna
«Occorre solo una politica che governi e non si faccia governare dagli interessi privati”, spiega il senatore del Pd Felice Casson»: se di questi tempi e con questo PD ti sembra poco...

«Occorre solo una politica che governi e non si faccia governare dagli interessi privati”, spiega il senatore del Pd Felice Casson»: se di questi tempi e con questo PD ti sembra poco...Il Fatto quotidiano, 13 agosto 2013

Se è vero che il decreto Passera-Clini dice che le navi dovranno rispettare il limite di 40mila tonnellate di stazza dopo che l’Autorità Portuale avrà “individuato soluzioni alternative e condivise al transito”, è anche vero che, nel frattempo, per metter fine allo scandaloso passaggio di questi colossi nel cuore della città la soluzione ci sarebbe. “Sancire un accordo bonario tra Autorità Portuale e Compagnie di Navigazione. Li si convoca e gli si dice: cari signori, è ora di smetterla con questo scempio altrimenti inaspriamo i controlli sull’inquinamento, sulla sicurezza, ecc...
Occorre solo una politica che governi e non si faccia governare dagli interessi privati”, spiega il senatore del Pd Felice Casson. Parole chiare quelle dell’ex Pm, che all’indomani del passaggio ravvicinato a Riva dei Sette Martiri della “Carnival Sunshine” (oltre 102mila tonnellate di stazza, lunga 272 metri, larga 35 e alta 62), ha presentato un emendamento al decreto legge del “Fare” – indirizzato al Presidente della Commissione Cultura Andrea Marcucci per evitare che Autorità Portuale, il Magistrato alle Acque, la Capitaneria di Porto, la Regione e la Provincia continuino a rimbalzarsi le responsabilità trasferendo la competenza sul passaggio delle Grandi Navi al sindaco. Ma il Governo ha dato parere contrario dicendo, in sintesi, “questa è competenza nostra”. Così come si è persa traccia del Disegno di Legge per la salvaguardia di Venezia e della sua Laguna, sempre a firma Casson, per l’estromissione delle Grandi Navi, per l’apposito terminal crocieristico dedicato e l’istituzione di un Consiglio Superiore capitanato dal sindaco e la realizzazione del Porto Off-shore. “Porto già finanziato dall’Europa, manca che il Governo si decida di fare il progetto esecutivo” continua Casson. “Nella scorsa legislatura è stato approvato in Commissione un Testo Unico pronto per il voto, bloccato dal Governo che non aveva presentato la copertura finanziaria. Lo abbiamo ripresentato integrato con le osservazioni del Comitato No Grandi Navi ecc..., ma è fermo in Commissione Ambiente. Bisogna estromettere gli Enti e affidare tutto al Comune che vuol dire privarli dei poteri.
Un esempio è il Consorzio Venezia Nuova per la realizzazione del Mose, concessionario unico (abolito dall'Europa e salvato dal Governo Berlusconi) che produce zone grigie e un alto indice di criminalità nei soggetti interessati, in quanto in mancanza di effettivi controlli, vale anche per l'Autorità Portuale, tende a sovrapporsi all’Autorità pubblica. Il Magistrato alle Acque (Ufficio lagunare del Ministero), la Capitaneria e l'Autorità Portuale sono state ancelle non controllori. Ho chiesto ai Ministri Orlando, Lupi e a quello della Cultura: ma come fate ad affidarvi a soggetti che si sono sempre comportati come sottomessi? Ci sono troppi interessi forti e contrastanti fra loro, a discapito del Bene Comune. Stavano per nominare Magistrato alle Acque un signore implicato con Angelo Balducci nell'inchiesta sul G8”. Ma il Pd da che parte sta? “C'è un consenso unanime nei circoli ma non a livello di vertici regionali, posizione incomprensibile, attendiamo l’evolversi dell'inchiesta”. Ipotizza un loro coinvolgimento ? “No, ma so che quando non si prende posizione una ragione c'è sempre”. Condivide la soluzione di Costa, scavamento del Canale Contorta-Sant'Angelo? “È la peggiore possibile sconvolge l'equilibrio idrogeologico della laguna, avrà costi enormi e tempi biblici, se dovesse passare la combatteremo”. Intanto i mostri galleggianti continueranno ad oltraggiare San Marco per la gioia delle compagnie di navigazione.

ARTICOLI CORRELATI
6 Ottobre 2020
7 Giugno 2019

© 2022 Eddyburg