loader
menu
© 2022 Eddyburg
Comitato della Bellezza
Desideria Pasolini dall’Onda: un tributo a cinquant’anni di battaglie
12 Dicembre 2010
Il paesaggio e noi
La presidenza onoraria del Comitato per la bellezza a Pasolini dall'Onda come riconoscimento di una vita spesa per la difesa del nostro patrimonio culturale e del nostro paesaggio (m.p.g.)

In questi giorni il Comitato per la Bellezza ha deciso unanimemente di attribuire a Desideria Pasolini dall'Onda, componente del Comitato stesso, la presidenza onoraria. Una attribuzione che avviene in spirito di amicizia ricoscendo all'indomita Desideria di condurre una battaglia, più che cinquantennale e senza sosta, per la tutela del paesaggio, con particolare attenzione a quello agrario (che considera quasi una sua "fissazione"), e del patrimonio storico-artistico delle Nazione. Seguendo alla lettera il dettato dell'articolo 9 della Costituzione. Desideria Pasolini, allieva di Pietro Toesca e di Cesare Brandi, studiosa di letteratura inglese, traduttrice di Robert Louis Stevenson e di Virginia Woolf, è stata fra i fondatori, nel 1955, con Umberto Zanotti Bianco, Elena Croce, Giorgio Bassani, Pietro Paolo Tormpeo e altri, dell'associazione Italia Nostra. Della quale è stata consigliere nazionale e quindi presidente per un lungo periodo conducendo alcune fondamentali campagne di denuncia, di studio e di proposta. In anni più recenti è entrata a far parte del Comitato per la Bellezza che si onora della sua sempre attiva e stimolante presenza.

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg