loader
menu
© 2022 Eddyburg

Beni culturali e paesaggio. Bondi contestato dalla maggioranza
28 Maggio 2009
Beni culturali
Brutte notizie per il paesaggio, e previsioni ancora peggiori. La “valorizzazione” sta trovando l’uomo giusto per interpretarla. La Repubblica, 28 maggio 2009

ROMA - La Commissione cultura della Camera vota sì alla riforma del ministero dei Beni culturali voluta da Sandro Bondi. Ma la maggioranza si spacca e il relatore, Fabio Granata, si dimette: l´ex esponente di An non voleva che sparisse la direzione generale destinata alla tutela del paesaggio, che ora verrebbe accorpata ai beni architettonici e a quelli storico-artistici. Alla fine Granata, insieme ad altri cinque esponenti della maggioranza, si è astenuto. Il dissenso di Granata non sembra investa solo questo aspetto del nuovo regolamento. Secondo alcune voci, egli sarebbe perplesso anche nei confronti della direzione per la valorizzazione, affidata a Mario Resca, ex amministratore delegato della McDonald´s.

L´opposizione si è schierata contro il provvedimento. Secondo Giovanna Melandri, responsabile cultura del Pd, da questo momento «gli strumenti per la difesa del paesaggio italiano vengono fortemente ridimensionati».

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg