loader
menu
© 2022 Eddyburg
Rodolfo Bosi
"A conferma di questa autentica controriforma urbanistica"
18 Dicembre 2005
La legge Lupi
L'audizione in Commissione al Senato di Verdi Ambiente Società sul disegno di legge "Lupi": proposte di modifica agli articoli e link alle Osservazioni Generali (f.b.)

DISEGNO DI LEGGE A.S. 3519 PER GOVERNO DEL TERRITORIO - AUDIZIONE DEL 22/11/2005 DELLA 13° COMMISSIONE PERMANENTE DEL SENATO SUL DISEGNO DI LEGGE A.S. 3519 CONCERNENTE “PRINCIPI IN MATERIA DI GOVERNO DEL TERRITORIO” - INTERVENTO DI RODOLFO BOSI A NOME DI VAS [...]

[per problemi tecnici è stato sinora impossibile inserire qui le Osservazioni Generali (di cui il titolo dell'articolo è una citazione testuale) per cui faccio riferimento al sito VAS-Online; di seguito le proposte di modifica (f.b.)]

PROPOSTE DI MODIFICHE ED INTEGRAZIONI

Articolo 1

Si propone di invertire al comma 2 il secondo periodo con il primo, al fine di far diventare prioritario il concetto che il governo del territorio comprende l’urbanistica, l’edilizia, l’insieme dei programmi infrastrutturali, la difesa del suolo, la tutela del paesaggio e delle bellezze naturali, a cui sono subordinate o comunque propedeutiche le attività conoscitive, valutative, regolative, di programmazione, di localizzazione e di attuazione degli interventi.

Articolo 2

Si propone di dare al "piano strutturale", previsto alla lettera e), la seguente definizione:

"piano urbanistico con disposizioni aventi validità a tempo indeterminato, relative alla tutela dell’integrità fisica e dell’identità culturale del territorio, alla definizione delle linee fondamentali e preesistenti di organizzazione del territorio ed alla indicazione delle trasformazioni strategiche comportanti effetti di lunga durata".

Si propone di dare al "piano operativo", previsto alla lettera f), la seguente definizione:

"piano urbanistico con disposizioni riferite ad archi temporali determinati, dirette alla definizione specifica delle azioni e delle trasformazioni fisiche e funzionali da realizzare e costituenti riferimento per la programmazione della spesa pubblica nei bilanci annuali e pluriennali".

Articolo 5

Si propone di sostituire il periodo del 4° comma da “prioritariamente” ad “atti autoritativi” con il seguente:

"mediante atti autoritativi da perseguire anche con l’adozione di atti negoziali".

Articolo 6

Si propone di integrare il comma 1 con l’espressione seguente:

", da esercitare nel rispetto del piano territoriale regionale e del piano territoriale di coordinamento provinciale".

Si propone di integrare il comma 3 inserendo, dopo il termine “piani paesaggistici”, l’espressione seguente:

"nei piani di assetto delle aree naturali protette e nei piani di bacino".

Si propone di sostituire il comma 7 con il testo seguente.

"La pianificazione urbanistica è attuata mediante disposizioni strutturali e disposizioni operative. Il piano strutturale definisce il quadro generale della tutela dell’integrità fisica e dell’identità culturale del territorio e non ha efficacia conformativa della proprietà. Gli atti di contenuto operativo, comunque denominati, stabiliscono le modalità ed i tempi di attuazione delle disposizioni strutturali e disciplinano il regime dei suoli ai sensi dell’articolo 42 della Costituzione"

Articolo 7

Si propone di integrare il comma 1 inserendo, dopo il termine “pubblico o generale”, il testo seguente:

"nel rispetto delle quantità minime stabilite dal decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444,"

Articolo 8

Si propone di integrare il comma 6 aggiungendo, dopo l’espressione “piani territoriali o di settore”, il seguente testo:

"fatte salve le parti invarianti dei piani strutturali relative alla tutela dell’integrità fisica e dell’identità culturale del territorio,".

Articolo 9

Si propone di cancellare dal comma 2 il termine “e compensativi”.

Si propone di sostituire il periodo iniziale (“La perequazione di realizza”) con il testo seguente:

"In alternativa all’indennizzo monetario previsto per la procedura di espropriazione, si può realizzare la perequazione,"

Si propone di abrogare il comma 5.

Articolo 11

Si propone di integrare il comma 1 inserendo, dopo l’espressione “22 gennaio 2004, n. 42”, il testo seguente:

"nonché dei piani di assetto delle aree naturali protette e dei piani di bacino,".

Articolo 13

Si propone di abrogare le lettere d) e g) del comma 1.

Si propone altresì di abrogare il comma 4.

Roma, 22 novembre 2005

ARTICOLI CORRELATI

© 2022 Eddyburg