Urbanistica e pianificazione
Padri, fratelli e compagni di viaggio, come Edoardo Detti, Antonio Cederna, Luigi Scano, Giorgio Nebbia.
Ultimi post
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti di Cederna
07/12/2010 Antonio Cederna
Due articoli di Antonio Cederna a proposito dello smembramento del nostro più grande parco nazi/onale, da molto tempo minacciato dai saccheggiatori di ieri e di oggi. L'Espresso, 23 marzo 1986 e 3 settembre 1989
Eddy SalzanoScrittiInterventi e relazioni
05/12/2010 Edoardo Salzano
Relazione di apertura dell’incontro di studio “Luigi Scano (1946-2007). Politica, ambiente, territorio”, Iveser, Venezia, 16 ottobre 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
15/11/2010 Maria Cristina Gibelli
Fausto se ne è andato domenica, stroncato da un male inguaribile che ha affrontato con la straordinaria forza di una persona piena di interessi e di umanità, e con la eleganza discreta dei sentimenti e delle passioni che lo ha accompagnato in tutta la sua vita.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti di Cederna
09/11/2010 Antonio Cederna
Sono passati sedici anni dalla pubblicazione di questo articolo (la Repubblica, 9 novembre 1994). I distruttori hanno imparato a fare meglio il loro porco mestiere di «sviluppare senza limiti incuranti del bene comune», noi non ancora a fermarli: né con i carabinieri né a furor di popolo.
Società e politicaRecensioni e segnalazioni
04/11/2010 Piero Bevilacqua
Carta (n 4, 3/9 luglio 2009) pubblica questa ampia recensione del libro di Luigi Scano, “Venezia: Terra e acqua”: un libro da non perdere se si vuole davvero conoscere questa città
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
21/08/2010 Ugo Sposetti
Ricordiamo un grande sindaco, che provò a costruire Grosseto come una città europea. L’Unità, 21 agosto 2010, con postilla
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
06/07/2010 Francesco Erbani
Ricordando uno dei protagonisti “di quei generosi e contraddittori esempi di un’architettura pubblica concepita per chi aveva bisogno di case”. La Repubblica, 5 luglio 2010
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi Scano
17/05/2010 Maria Pia Guermandi
Ci sono notizie che ti colpiscono come un ceffone, a tradimento...
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
27/02/2010 Paolo Berdini
Ricordiamo con questo articolo una tra le più significative eccezioni all’Italia come oggi si manifesta: un industriale che promosse la cultura libera, un uomo di potere che cercò la coerenza tra ideali professati e fatti, un uomo dell’economia che amò la città e il territorio.
Città e territorioCittà oggiFirenze
05/10/2009 Paolo Baldeschi
Dal Prg di Giorgio La Pira ed Edoardo Detti al Ps dei nostri miseri giorni. Da Testimonianze, la rivista fondata da Ernesto Balducci, n. 464, “Crisi (e rinascita?) della città: il caso Firenze"
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
28/09/2009 Pietro Spataro
Ventisette anni fa diventò sindaco di Roma un uomo che voleva restituire la città a tutti i suoi abitanti e seppe legare la cultura al riscatto sociale. L’Unità, 27 settembre 2009. Con postilla
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
20/04/2009 Vezio De Lucia
Il rigoroso e commosso racconto delle opere e dei giorni del grande difensore della bellezza e della giustiizia della città e del paesaggio italiani, svolto al Città Territorio Festival, 18 aprile 2009
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti di Gigi Scano
14/02/2009 Luigi Scano
Una magistrale lezione sulla crisi della politica e le sue ricadute sulla pianificazione. Relazione al convegno “Crisi della pianificazione o crisi dei pubblici poteri?”, Eboli, 14 ottobre 2000. Scaricabile in .pdf
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
13/11/2008 Francesco Erbani
Il valore non solo documentale dei materiali, ora ordinati e disponibili, che ci lascia in eredità Antonio Cederna. Denso articolo da la Repubblica, 12 novembre 2008
Società e politicaRecensioni e segnalazioni
14/09/2008 Carla Ravaioli
Una recensione a “Un italiano scomodo”, a ricordo di Cederna e della attualità del le sue battaglie. Da Liberazione, 7 luglio 2007 (m.p.g.)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
18/06/2008 Luigi Cosenza
Relazione al Comitato Federale della Federazione Comunista Napoletana (11 febbraio 1963)
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAltri padri e fratelli
29/04/2008 Silvano Bassetti
La relazione e l’intervento nel dibattito a un convegno sul tema “Democrazia, partecipazione, urbanistica. Teoria e pratica”, Bologna, 20 settembre 2004
Città e territorioIl paesaggio e noi
01/04/2008 Luigi Scano
Una valutazione delle modifiche predisposte dal Ministro Buttiglione al precedente testo del Codice dei beni culturali e del paesaggio. Dalla rivista IBC, XIV, 2006, 2
Eddy SalzanoScrittiArticoli e saggi
15/01/2008 Edoardo Salzano
Presentazione del Quaderno di Urbanistica informazioni n. 1
Eddy SalzanoScrittiArticoli e saggi
15/01/2008 Edoardo Salzano
Il supplemento laziale della rivista Carta, dedica lo speciale del 31 gennaio 2006; "In fondo ai Fori", al ricordo di Antonio Cederna e della sua battaglia per Roma. Inserisco per ora questo articolo.
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti di Cederna
04/01/2008
Il primo degli articoli per la difesa della Regina Viarum. Una battaglia ancora in corso. Oggi in Antonio Cederna. I vandali in casa cinquant’anni dopo, a cura di Francesco Erbani, Editori Laterza, 2006
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti di Cederna
23/10/2007 Antonio Cederna
Vent'anni fa è stato pubblicato questo articolo sulla rivista Oasis (III, 4, apr. 1987, p. 10). Valuti il lettore che cosa è cambiato da allora
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliGigi ScanoScritti di Gigi Scano
18/09/2007 Luigi Scano
Una pesante e convincente stroncatura della legge in corso di discussione. Un testo dell’ottobre 2006, ripreso dal sitoweb Le Belle Bandiere
Urbanistica e pianificazionePadri e fratelliAntonio CedernaScritti su Cederna
27/08/2007 Maria Pia Guermandi
A ricordo di Antonio Cederna, nell'anniversario della scomparsa (27 agosto 1996), pubblichiamo l'introduzione al volume "Un italiano scomodo" .
Padri e fratelli
Sarà l'emozione dei giorni della sua scomparsa, ma non possiamo contenere in poche righe la presentazione di una cartella dedicata a lui. Perciò ne spieghiamo le ragioni e l'articolazione nel testo che segue.
Un archeologo che, per amore della bellezza da salvare, divenne giornalista, urbanista, legislatore: apostolo della tutela del patrimonio comune. Condusse memorabili battaglie, testimoniate da migliaia di articoli e da numerosi contributi alla legislazione. Famose le campagne che promosse, per la difesa dell’Appia Antica, dei centri storici di Roma, Venezia e altre città italiane, per le coste della Sardegna. Ma soprattutto contribuì poderosamente a far crescere nella consapevolezza comune la convinzione che la storia e la bellezza, che formano e caratterizzano il territorio dell’Italia, sono una ricchezza che occorre difendere contro l’espandersi della “repellente crosta di cemento e asfalto”: non per ridurle a merce, ma perchè rimangano beni di cui possano godere le generazioni presenti e quelle future.
È stato uno dei maestri dell’urbanistica italiana. L’equilibrio, l’eleganza, la discrezione, l’ironia, l’impegno personale, il disinteresse, sono state tra le sue virtù. Un “maestro senza retorica”, lo ricorda Mariella Zoppi. Un uomo che, di fronte alle vicende della società, assumeva la veste del “pessimismo preventivo”, come diceva Carlo Ludovico Ragghianti, ma non rinunciava all’azione giacobina. Un maestro che si avviluppava “in un alone di modestia e riserbo”, come ricordava Alessandro Tutino, e proprio per questo rendeva più penetrante la sue lezione. Un uomo per il quale il mestiere dell’ urbanista era in primo luogo un dovere civile: un “urbanista militante”, come lo definisce Vezio De Lucia.
CopyrightMappa del sito
© 2022 Eddyburg