Eddy SalzanoA Tavola
Quanto è poco esplorato questo settore. Eppure, l’Italia è così ricca di verdure e legumi. Trovate ottimi piatti nelle piccole trattorie, residuo di antiche tradizioni contadine. Le ricchezze della cucina povera sono grandissime: godetene, prima che l’omologazione le cancelli. E, magari, conservatele per i posteri.
Ultimi post
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
02/05/2006
Potete considerarla una minestra, e comunque è un ottimo e semplicissimo piatto di verdure per la stagione
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
07/01/2006
Le interpretazioni sono numerosissime, ma in tutte è una pietanza così semplice (patate, uova, olio) e gustosa che, dopo averla mangiata a Barcellona, non posso fare a meno di inserirla
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Una ottima minestra di stagione, tipica della campagna laziale. Da cucinare (e mangiare) a maggio
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
A differenza della pasta di pizza (e di pane), quella sfoglia la compro. È un mio limite, ma la torta viene bene lo stesso.
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Radicchio, porri, groviera e parmigiano, Ma anche con altri ingredienti
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Le cipolle sono il terzo ingrediente essenziale.
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Ripieni di riso, per questa tipica ricetta romana. Una delle poche preparazioni col riso che si possono mangiare nel centro-sud d'Italia
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
È una mia specialità, ed è molto apprezzata dai miei commensali. Non è affatto difficile. All’inizio è un po’ preoccupante, quando acqua, farina e olio si appiccicano alle mani e non sembrano riuscire ad amalgamarsi. Ma poi, quando la palla di pasta raggiunge la sua giusta consistenza e reagisce elasticamente alla pressione della vostra mano, provate una soddisfazione paragonabile a quella che si ha quando, in montagna, dopo una lunga e faticosa camminata ci si siede sulla panca davanti al rifugio; la differenza è che basta un quarto d’ora.
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
I miei sono a base di pangrattato, olive, pomodori, capperi, melanzane, basilico...
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
La migliore l’ho mangiata dalle Sorelle Pirozzi a Ischia, tanti tanti anni fa. Era bionda, compatta, tiepida di sole.
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Le ho mangiate nell’omonima spiaggetta di Ponza, in una piccola trattoria sistemata in una grotticella. Mangiate al sole erano ottime; anche a casa sono discrete, e semplicissime da preparare.
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Perchè si chiami così non so. Semplice e saporita
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Nome simpatico, origine incerta, sapore ottimo, preparazione semplice
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Questa ricetta, tipica delle campagne della Campania, dove appare con diversi nomi (cianfotta, ciambottola), è simile a quelle che si fanno in altri paesi contadini, come la caponata siciliana o la ratatouille francese. Esistono naturalmente varie versioni. In alcune le verdure più “pesanti” sono preliminarmente fritte.
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
19/05/2005
Di questa classica preparazione siciliana esistono versioni diverse, alcune molto molto ricche e complesse. Questa è semplice e saporita
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
04/08/2004
Più semplice non si può: patate, olive di Gaeta, capperi, prezzemolo, olio e sale
Eddy SalzanoA TavolaLe mie ricette: 3. Verdure e legumi
06/07/2004
Semplice, fresca, a media conservazione
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg