In questa sezione, dedicata all’Urbanistica e alla Pianificazione, trovate materiali relativi alle tecniche e agli strumenti idonei a governarne le trasformazioni della città e del territorio: cioè degli “oggetti” cui è dedicata la cartella Città e Territorio. Naturalmente le cose sono abbastanza intrecciate e i collegamenti consentono di passare con facilità dall’una all’altra sezione quando l’argomento lo rende opportuno.
Ultimi post
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
07/06/2005
Un'isola al largo di Adelaide in Sud Australia: 300 km di coste, 4.000 abitanti , 10.000 turisti, e relativi problemi, anche urbanistici e ambientali. Alcuni estratti dal Kangaroo Island Development Plan, 2003 (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneLegislazione nazionaleTutto sulla legge Lupi
05/06/2005
I 399 nomi di chi ha aderito all’appello “Fermate la legge Lupi” o firmando manualmente oppure comunicando l’adesione via e-mail, fino al 18 maggio 2005. In allegato in ordine alfabetico, per cercare meglio chi ancora non c'è
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
04/06/2005 Department of Natural Resources and Mine
Alcuni estratti dalle indicazioni ufficiali per i piani regolatori in zone agricole. Dalle Policies 2001/2003 (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
03/06/2005 Resource Planning and Development Commis
Approccio ambientalista, in contesto ricco e sensibile. Dallo State of the Environment Report 2003 (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
25/05/2005 Hong Kong Planning Department
La pianificazione del settore commerciale, affidata contemporaneamente (caso raro) alle tendenze del mercato, e alle strategie del trasporto pubblico. Estratti dal documento adottato nel 1998, ma ancora vigente (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
23/05/2005 IAURIF - Institut d?Aménagement et d?
Alcune strategie contro il consumo di suolo e per la tutela dell'ambiente. Estratto da Note Rapide/Territoires de l’Aménagement, n. 379, marzo 2005 (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
16/05/2005 Lothians Councils City of Edimburgh
Il commercio nelle zone urbane, in una declinazione locale delle "Retail Guidelines" nazionali. Estratti dallo Structure Plan 2004-2015 (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
06/05/2005 Washington State (USA)
Dal 1990, una legge dello Stato di Washington tenta di coniugare crescita urbana, sviluppo economico, tutela dell'ambiente. Alcuni brevi estratti dal testo (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
06/05/2005 Futurewise
Programmi, iniziative, risultati e prospettive di una associazione di cittadini nata e cresciuta con il Growth Management Act dello stato di Washington (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
06/05/2005 City of Seattle (wa)
Le funzioni terziario-commerciali ricontestualizzate "sostenibilmente" nel tessuto urbano. Un estratto dal nuovo Comprehensive Plan di Seattle, gennaio 2005 (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
05/05/2005 City of Des Moines (Wa)
La declinazione locale del "Growth Management Act" statale, in una cittadina di 30.000 abitanti, tentando di conservare l'insediamento a case unifamiliari. Estratti dal Greater Des Moines Comprehensive Plan 2004 (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
05/05/2005 Metropolitan King County Council (Wa)
Il "comprehensive plan" 2004, nella contea dello stato di Washington che ha fra i centri principali anche la città di Seattle. Adottato anche ai sensi del Growth Management Act (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
26/04/2005 Queensland (Aus.) Office of Urban Manage
Misure di pianificazione regionale per l'area di Brisbane, a contenere lo sprawl (senza mai nominarlo) nella logica di sviluppo economico e demografico sostenibile. Estratti dal Regional Plan 2004-2026 (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
23/04/2005 Town of Bennington (VT)
Nella cittadina che ha bocciato con referendum i limiti massimi alle dimensioni dei big-box, le vecchie regole (in corso di riscrittura) per il quartiere commerciale e il centro (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
23/04/2005 Piero Bevilacqua
Per mia negligenza - ma ovviamente anche...
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
16/04/2005 Bennington County (VT)
In una contea dove il capoluogo ha respinto tramite referendum il limite dimensionale sui big-box cittadini, le regole della pianificazione sovracomunale nel Regional Plan (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
13/04/2005 Sonoma County (CAL)
L'insediamento commerciale nei suoi rapporti con il territorio urbano e rurale della California settentrionale. Dal General Plan 2020, adottato nel gennaio 2005 (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
13/04/2005 City of Santa Rosa (CAL)
Un esempio comparativo di regolamentazione dei nuovi progetti di shopping malls e affini. Estratto dall'allegato al General Plan 2020 (2003) cittadino (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiMegalopoli
12/04/2005 Samuel Krasnow
Le leggi USA sul "diritto di coltivare" proteggono soprattutto i nuovi mostri dell'agricoltura industrializzata, chiamati CAFO.Da Next American City, aprile 2005 (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
07/04/2005 Georg Josef Frisch
Nel 2000, l’occupazione di suolo per fini urbani presentava in Germania un incremento di 129 ettari al giorno. Il governo tedesco si è posto un obiettivo ambizioso: ridurre l'occupazione di suolo a 30 ettari al giorno entro il 2020.
Urbanistica e pianificazioneEsperienze straniere
07/04/2005 Stefan Bernhard; Siedentop Müller
"Tendenze, prospettive e sfide per la pianificazione e la costruzione dello spazio", in una fase complessa di calo demografico. Anche suburbanizzazione e consumo di suolo, in questo lungo articolo da DfK (Deutscke Zeitschrift für Kommunalwissenschaften), vol. 4 (2004), n. 1 (f.b.)
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
06/04/2005 Wisconsin City of Madison
Un documento recente (marzo 2005), ripropone il tentativo delle municipalità di "urbanizzare" gli scatoloni di Wal-Mart e simili. Qui il testo della delibera, e un articolo introduttivo di contesto della stampa locale (f.b.)
Urbanistica e pianificazioneLegislazione nazionaleTutto sulla legge Lupi
29/03/2005
Sandro Roggio
Urbanistica e pianificazioneLegislazione nazionaleTutto sulla legge Lupi
25/03/2005
Il testo dell’ufficio stampa della Provincia di Bologna, che sintetizza l’ordine del giorno approvato il 22 marzo 2005
Città e territorioTemi e problemiIl territorio del commercio
24/03/2005 Fabrizio Bottini
Capita anche che il centro commerciale possa replicare, governato e inserito in una politica spaziale e di sviluppo, l'antico ruolo fondativo che la bottega ha avuto nella città. Alcuni cenni sulla recentissima Retail Development Strategy a Soweto, Sud Africa (f.b.)
Urbanistica e pianificazione
Mi capita ogni tanto di imbattermi in prodotti di giovani studiose e studiosi di urbanistica che mi sembra opportuno segnalare. Magari diventeranno libri, o apriranno percorsi di ricerca più larghi. Ma se li colloco qui vuol dire, in primo luogo, che sono ben scritti, e poi che mi sembrano utili ad altri. L'una e l'altra cosa non si possono dire sempre di libri scritti dai miei colleghi professori Immagine di Athena Lemnia da http://www.geocities.com/Athens/Ithaca/1736/
Ci sono stati momenti decisivi per l'urbanistica italiana. Momenti in cui i temi dell'urbanistica sono diventati popolari, e magari politicamante centrali. E momenti in cui la pratica della pianificazione ha ricevuto e praticato nuovi strumenti. Ma anche momenti particolarmente bui. Qui se ne raccolgono cronache e documenti
Allargando lo sguardo al dibattitto e alle esperienze di pianificazione di altri paesi ‘avanzati’ possiamo meglio comprendere i motivi delle debolezze (e, in qualche raro caso, anche delle forze) delle politiche di pianificazione e gestione urbanistica nel nostro paese e nelle nostre città.
Espropri, tutela del paesaggio, indennizzabilità delle previsioni urbanistiche. Sentenze storiche e attuali che hanno segnato, in positivo e in negativo, il faticoso cammino dell'urbanistica italiana
In un paese in cui l’amministrazione pubblica è debole, l’interesse collettivo trascurato, il territorio maltrattato, non è facile per l’urbanista trovare lo spazio sociale entro il quale esercitare i suoi saperi e le sue abilità. Meno che meno all’urbanista pubblico, il più necessario di tutte le incarnazioni di questa sfaccettata figura. In questa cartella raccolgo documenti che riguardano le idee e le discussioni attorno al ruolo, alla formazione, al riconoscimento sociale dell’urbanista.
È dal 1972 che le 20 regioni italiane avrebbero potuto innovare in materia di urbanistica e governo del territorio. Per anni si sono limitate a parafrasare e arricchire la vecchia legge del 1942. Le cose sono cambiate a partire dagli anni Novanta. Numerose regioni hanno dato vita a regole innovative per il governo delle trasformazioni della città e del territorio. E' seguita una nuova svolta, con tendenze fortemente liberalistiche in alcune regioni e con altre regioni che sembrano invece volerle contrastare. La cartella è articolata in tre parti: Generalia; Leggi vigenti; Documenti e commenti .
Non tutti i comuni, non tutte le comunità si adeguano alla ventata neoliberista: qui alcuni esempi positivi di impegno civico e alcune scelte urbanistiche di amministrazioni comunali/regionali lungimiranti.
I documenti sulla legislazione urbanistica nazionale: i testi legislativi e la discussione su di essi, con un'articolazione interna di comodo. Tre cartelle sono dedicate alla legislazione urbanistica (testi legislativi, proposte, commenti) e uno per ciascuno alla legislazione (e relativa discussione) in materia di Beni culturali, ambiente e paesaggio e di Lavori pubblici, edilizia e altro.
Padri, fratelli e compagni di viaggio, come Edoardo Detti, Antonio Cederna, Luigi Scano, Giorgio Nebbia.
Non tutto va male, tra le Alpi e il Lilibeo. Vi sono regioni, province, comuni dove le iniziative per il governo del territorio sono positive, dove gli obiettivi sono lungimiranti, dove la strategia non è un coacervo di interventi miopi, dove il governo oubblicosvolge il suo ruolo. Qui ne raccogliamo alcuni documenti
Qui si parla di strumenti di pianificazione vecchi e nuovi, del loro impiego, della loro efficacia e dei loro limiti, delle loro ragioni. Se ne parla riportando scritti e atti di convegni, e altre forme di discussione e di riflessione.
Finchè gli urbanisti non si sapranno esprimere con parole chiare e comprensibili a tutti gli uomini di buona volontà (di ascoltare e imparare) le migliori intenzioni saranno sempre più deboli dei grandi interessi. E città e società saranno peggiori. Dedichiamo questa cartella a chi tenta di spiegare la città e la pianificazione urbanistica per comunicarle a tutti, con semplicità e fedeltà al vero e al giusto
CopyrightMappa del sito
© 2022 Eddyburg