Questa sezione nasce dalla consapevolezza che occorre inquadrare le trasformazioni dei luoghi nel percorso storico dei cambiamenti della società e del suo governo, ma anche perché noi siamo prima di tutto, cittadini e cittadine, e in quanto tali, dobbiamo partecipare alle politiche di governo, anche della città. Come diceva Eddy Salzano, un politico che ignora la città e la società è un cattivo politico, così come è un cattivo urbanista chi trascura la società, che è ordinato a servire, e la politica, che ha il compito di dettare le regole e le finalità della sua azione.
Ultimi post
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
09/07/2018 Redazione Re:common
Re:common 5 luglio 2015. La guerra è un grande affari per pochi che lucrano sugli armamenti, le sorveglianze e la sicurezza: un recente rapporto sugli illeciti di una grande società di cui il governo italiano è il maggior azionista. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
08/07/2018 Francesco Curzi
Il Fatto Quotidiano, 8 luglio 2018. Le menzogne di Salvini sui campi in Libia, le cui condizioni stanno diventando esplosive. Una politica criminale a cui le istituzioni ("democretiche") non reagiscono, ignorando la Costituzione. (a.b.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
06/07/2018 Gad Lerner
Nigrizia, 6 giugno 2018. Recensione di un libro sui crimini compiuti dalla “razza padrona“ della civile Europa dalle Crociate al capitalismo odierno, quando si seminarono le piante da cui nacque l'esodo del XXI secolo. Con commento. (e.s.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
06/07/2018 redazione Esteri Avvenire
Avvenire, 6 luglio 2018. Una sentenza della Corte costituzionale francese che ha meritato una menzione dalla stampa, benché si limiti a confermare un principio che dovrebbe appartenere al senso comune. Con commento. (e.s.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
05/07/2018 Alex Zanotelli
Ciavula, 30 giugno 2018. Sacrosanto appello ai responsabili dell'incredibile deficit d'informazioni veritiere sui fatti che contano per il destino dell'umanità, e per il continente che ha pagato e paga il prezzo più alto per il benessere dei paesi ricchi. Con commento (e.s)
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
02/07/2018 Guido Viale
Huffington post, 2 luglio 2018. Dagli accordi di Bruxelles emerge con evidenza la politica priva di prospettive che non siano quelle delle più feroci tirannidi, che caratterizzano ormai una UE alla quale sempre più vergognarsi di appartenere (e.s.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
30/06/2018 Ignazio Masulli
il manifesto, 30 settembre 2018. Valutazioni quantitative sulle migrazione verso l'Europa. A volte la matematica è un'opinione: dipende dall'obiettivo che si vuole raggiungere. Con commento (e.s.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
29/06/2018 Giorgia Dalle Ore
Da "Storie storte". Una struggente cantata pensata, composta e suonata da donne dal cervello lucido e dal cuore aperto, presenze rare in un mondo di teste di paglia. In calce il link al testo su YouTube (e.s.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
28/06/2018 Carlo Lania
il Manifesto, 28 giugno 2018. Braccio di ferro tra l'Italia che vuole maggior aiuto dall'Europa nel gestire i migranti e gli altri stati, che non ne vogliono sapere. Unico punto d'accordo: l'esternalizzazione delle frontiere! (i.b.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
27/06/2018 Ilaria Boniburini
Il prossimo vertice europeo sulla questione dei migranti non promette nulla di buono, e rischia di vedere approvato una nuova strategia criminale, le "piattaforme di sbarco regionali".
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
27/06/2018 Pierre Haski
Internazionale, 25-26 giugno 2018. Due articoli sull'imminente incontro indetto per discutere come affrontare il flusso dei migranti, che è in calo dal 2015 nonostante i toni allarmisti. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
26/06/2018 Alberto Negri
il Manifesto 26, giugno 2018. Il consenso a Erdogan non viene meno, mentre cresce quello al'ultradestra dell'Mhp, i Lupi Grigi. Al presidente poteri quasi assoluti in un paese sempre più diviso dove il nazionalismo diventa lo strumento di gestione e mantenimento del potere.
Società e politicaEventi2015-La guerra diffusa
26/06/2018 Palko Karasz
il Post e il Manifesto, 26 giugno 2018. Con l'appoggio di altro partito ultra-nazionalista, Erdogan vince con il 52,5% dei voti, mantenendo la Turchia sotto un regime autoritario e repressivo, nel silenzio quasi assoluto dell'Europa. Due articoli per comprenderne le ragioni. (i.b.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
21/06/2018 Angelo Picariello
Avvenire, 20 giugno 2018. Intervento del presidente della Repubblica Mattarella, farcito di buone parole, ma elusivo sulle cause della catastrofi in Africa e ipocrita su di chi siano le responsabilità. Con commento. (a.b.)
Società e politicaEventi2017-Donald Trump
21/06/2018 Eddyburg
Nena News, 20 giugno 2018. Non potendo dettare legge sull'organismo internazionale sulle violazioni dei diritti umani compiute da Israele, gli USA abbandonano il Consiglio. Anche per Trump non tutti hanno uguali diritti (i.b.)
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
21/06/2018 Alex Zanotelli
Nigrizia.it, 15 giugno 2018. Un’onda nera e razzista sta travolgendo la società italiana. La cavalca il fascio-leghista Matteo Salvini, strumentalizzando le migrazioni. Credenti e laici devono contrastare questo fenomeno. Con commento. (m.c.g.)
Società e politicaStupidario
21/06/2018 Maria Mantello
micromega on-line, 19 giugno 2018. Un intervento a braccio del Papa che riconferma la sessuofobia e lo sguardo feroce della Chiesa nei confronti delle donne (m.c.g.)
Società e politicaEventi2015-EsodoXXI
20/06/2018 Luisiana Gaita
Il Fatto Quotidiano, 19 giugno 2018. Un'analisi quantitativa dell'esodo in corso. I numeri dell'esodo in corso potranno essere utili a quanti hanno conservato il lume della ragione, saranno inutili per chi usa la testa come i governanti italiani ed Europei. Con commento. (e.s.)
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
18/06/2018 Diego Motta
Avvenire, 17 giugno 2018. Se i governanti italiani, dominati dal ministro Salvini, infrangono i diritti umani e l'Europa guarda altrove, il Vaticano continua a tener sveglia l'attenzione e sulla necessità di affrontarlo con umanità e lungimiranza. Due articoli sull'argomento.
Società e politicaTemi e principiPolitica
18/06/2018 Roberto Petrini
la Repubblica, 17 maggio 2018. Molticontinuano a credere che la"flat tax" significhi meno tasse per tutti.Invece è una truffa che avvantaggia i più ricchi e impoverisce tuttigli altri. Con commento (e.s.)
Società e politicaTemi e principiLavoro
18/06/2018 Roberto Ciccarelli
Il manifesto, 17 giugno 2018. Resoconto di una manifestazione contro il razzismo e contro lo sfruttamento. Forse segna l'inizio di un percorso di liberazione. Con commento (e.s)
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
18/06/2018 Adn Kronos
Adn Kronos, 17 giugno 2018. I nostri governanti non si segnalano solo per mancanza di umanità, ma anche per l'ipocrita arroganza con la quale capovolgono la realtà. Ma c'è chi, dall'Italia, ristabilisce la verità. Con commento (e.s.)
Società e politicaTemi e principiItaliani brava gente
17/06/2018 Edoardo Salzano
Ho ascoltato un'intervista rilasciata dal leader del M5S, Luigi Di Maio, a proposito dei porti da chiudere e dei migranti da respingere. Orribile: ecco perché Di Maio e Salvini sono due facce della stessa medaglia
Società e politicaEventi2017-Accoglienza Italia
16/06/2018 Angelo Scelzo
Avvenire, 15 giugno 2018. Mentre i disperati sfuggono dall'inferno che l'Europa ha creato, i criminali governi europei chiudono i porti e perseguitano chi porta soccorso. Con commento (e.s.)
Società e politicaIl capitalismo d'oggiCritica
15/06/2018 Franco Berardi Bifo
Drive Approdi online, 13 giugno 2018.Un'analisi cruda, e perciò veritiera e convincente delle profondità oscure nelle quali la nostra civiltà, stremata sta affogando. Ma è chiaro il mostro che bisogna abbattere per uscirne (e.s.)
Società e politica
Non meriterebbero d’essere accostati al grande romanziere Gustave Flaubert i testi che raccogliamo in questa cartella. L’unica parentela è il "Dizionario delle idee ricevute" ("Dictionnaire des idee reçues", 1880). di cui inseriamo qui sotto qualche stralcio. L'immagine di Honoré Daumier
I drammi del nostro tempo (crescente povertà e segregazione urbana, crisi della democrazia e crisi dell'ambiente naturale, spaccatura del mondo e represssione della diversita, per ricordarne alcuni) sono indissolubilmente legati alla nuova fase del capitalismo. Diversi sono gli appellativi adoperati (neoliberismo o globalizzazione, capitalismo liquido o imperialismo), univoci i suoi effetti (Vedi anche Il nostro pianeta)
Scritti su cui riflettere: Il titolo mi sembra chiaro; la cartella ospita scritti, generalmente tratti dalla stampa quotidiana o settimanale, che sollecitano riflessioni su questioni di fondo sui temi trattati da questa sezione. Anche in questa cartella la scelta degli articoli segue i miei interessi e le mie convinzioni. E anche qui sono ordinati in ordina cronologico, i più recenti in cima.
Ci sono persone che hanno segnato profondamente la storia, ma che non sono ancora entrate nei libri dove la storia si sedimenta: la storia nella quale hanno inciso è ancora la nostra storia, quella che abbiamo vissuto e che ancora stiamo vivendo.
Qui si parla di libri che non sono dei capolavori (starebbero i Poesia e non poesia) e neppure hanno a che fare con l'urbanistica (starebbero in Urbanistica e pianificazione). Ma mi hanno interessato nei domini che hanno a che fare con questa sezione, e che trovate variamente trattati nelle altre cartelle. Se li leggete, ditemi che cosa ne pensate
Alcune vignette sono più ficcanti dei corsivi delle gazzette. Le vignette di Altan spesso confinano con la poesia, quelle di Bucchi sintetizzano in un’immagine un intero saggio, i graffi di Gianneli colpiscono quasi ogni giorno. Ma anche altre cose fanno sorridere pensando.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg