Eddy Salzano
Poesie, immagini, canzoni e altre cose belle che Edoardo Salzano ha pubblicato sul sito per condividerle con tutti
Ultimi post
Eddy SalzanoCose bellePensieri
13/05/2011 Giorgio Lunghini
Una semplice, chiara e giusta lezione di economia politica; secondo eddyburg. Dal sito web apertacontrada
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2011
05/03/2011 Gustavo Zagrebelsky
Difficile comprendere speranze e rischi della democrazia, quindi lavorare per la civis e per la polis, senza aver riflettuto su questa lucida analisi. La Repubblica, 5 marzo 2011
Eddy SalzanoCose belleArchitetture
22/02/2011 Enrico Franceschini
Italiano il progettista, britanniche le norme urbanistiche che incoraggiano densità e contenimento di consumo di suolo. La Repubblica, 20 febbraio 2011 con postilla (f.b.)
Eddy SalzanoCose bellePensieri
11/02/2011 Harold J. Laski
Questo testo è del 1935. Nel frattempo sono evidentemente successe due cose: gli affari sono diventati la cosa più importante, gli uomini sono diventati più stupidi.
Eddy SalzanoCose bellePensieri
12/12/2010 Giovanni Robertini
Un antieroe del nostro tempo nella vivace descrizione da Il barbecue del Panda. L’ultimo party del lavoro culturale, ed. Agenzia X, Milano 2010 (f.b.)
Eddy SalzanoCose belleHumour
29/11/2010
Una storiella d'altri tempi. Per sorridere un po'
Società e politicaScritti su cui riflettereScritti 2010
27/06/2010 Ugo Mattei
Prosegue la riflessione sui “commons”: le due visioni del mondo (competizione e collaborazione) che sono al fondo di ciascuna questione dei nostri tempi, e quella virtualmente superatrice. Il manifesto, 27 giugno 2010
Eddy SalzanoCose bellePensieri
19/06/2010 José Saramago
Per ricordare il grande scrittore scomparso il manifesto (19 giugno) pubblica questa testimionianza
Eddy SalzanoCose belleImmagini
19/06/2010 Carla Maria Carlini
L’«urbanista in trincea» ha visitato per eddyburg l’esposizione milanese delle opere dell’artista statunitense
Eddy SalzanoCose bellePoesie
10/04/2010 Bertold Brecht
Berlino, 1932. Attribuita anche al pastore Martin Niemöller
Eddy SalzanoCose bellePensieri
09/02/2010
Il testo che pubblichiamo è tradotto dall'inglese da Domenico Buffarini. È la traduzione del testo originario raccolto, con il titolo «A long speech of Chief Seattle or Sealth of the Dwamisch tribe», in Oregon historical review, Portland 1885, XXII, pagg. 1033-1035. .
Eddy SalzanoCose belleCanzoni e arie
23/12/2009 Elio Giacone
Filastrocche su due parole molto importanti di questi tempi: “sicurezza” e “diverso”. Un regalo per i bambini, grandi e piccini, di eddyburg (i.b.)
Eddy SalzanoCose bellePensieri
06/11/2009 Italo Calvino
Questa è la conclusione del colloquio tra Kublai Kan e Marco Polo ne Le città invisibili. L'ultimo capoverso esprime secondo me l'insegnamento che può consentirci di sopravvivere in questi tempi sconvolti da mille tipi di bombe, reali e virtuali, lanciate contro la vita e contro la giustizia, contro l'eguaglianza e contro la libertà, contro la democrazia e contro la cultura, contro il passato e ahimè contro il futuro.
Eddy SalzanoCose bellePoesie
20/10/2009
Raizan, Kikaku, Chiyojo, Kyotai, Kijo, Shiki, Kyoshi, Seisensui, Fusei, Dakotsu, Kusatayo (con i grandi Basho, Issa, Buson) hanno scritto haiku dal XVIII alla prima metà del XX secolo. Anche l'immagine qui accanto mi sembra bella; è tratta da digitalblasphemy.com
Eddy SalzanoCose bellePensieri
11/07/2009 Claudio Napoleoni
Uno stralcio del saggio “Economica (Scienza)”, nel Dizionario di economia politica. Temi e posizioni utili per comprendere l’oggi e lavorare per domani
Città e territorioLa città: quale futuro?
21/04/2009 James G. Ballard
Non-luoghi, abitati da una non-umanità di plastica: breve estratto da un testo recente per ricordare lo scomparso James Ballard e la sua poetica di critica sociale, nei deserti metropolitani che continuiamo a riprodurre (f.b.)
Eddy SalzanoCose bellePensieri
20/04/2009 Pierre-Edouard Lemontey
I saperi, oggi e ieri, nelle parole di un uomo del XVIII secolo
Eddy SalzanoCose bellePensieri
01/03/2009 Eric J. Hobsbawm
L’ultimo capitolo di Imperialismi, a proposito di un vizio dal quale il mondo nordatlantico sembra non riuscire a liberarsi né nei pensieri né nelle azioni. Forse non vuole
Eddy SalzanoCose bellePoesie
10/01/2009 Giacomo Leopardi
La più bella
Eddy SalzanoCose bellePensieri
22/03/2008 Robert F. Kennedy
il 18 marzo 1968, tre mesi prima d’essere assassinato il candidato alla presidenza degli USA denunciò al mondo i limiti del PIL, oggi divenuto la nuova divinità sociale
Eddy SalzanoCose bellePensieri
16/02/2008 Franco Cassano
Queste parole non sono recentissime (da Homo civicus, 2004). Ma possono essere utili oggi, che nuovi partiti sembrano formarsi
Eddy SalzanoCose bellePensieri
01/02/2008 Piero Bevilacqua
Breve estratto da "L'ambiente e le scienze". Quel che spetta al Novecento, lezione tenuta al Festival delle Scienze di Roma il 15 gennaio 2008, pubblicata in eddyburg
Città e territorioNostro pianetaRifiuti di sviluppo
12/01/2008 Italo Calvino
Tra tutte le città raccontate da Calvino, Leonia è una di quelle che con maggiore efficacia illustra un aspetto della città di oggi e prefigura il suo possibile destino
Società e politicaRecensioni e segnalazioni
14/12/2007 Bernardo Valli
Una bella recensione di un bellissimo film. Prossimamente anche in Italia. Da la Repubblica del 14 dicembre 2007
Eddy SalzanoCose bellePensieri
10/12/2007 Claude Lévi-Strauss
Da uno degli ultimi maestri del nostro tempo, la più limpida delle risposte alle pretese dell'asservimento della natura alle violenze dell'uomo (ancora su Valentini del 24 maggio) da la Repubblica del 2005 (m.p.g.)
Cose belle
Qui trovate degli scritti che si raccomandano per il pensiero che esprimono e, naturalmente, per la forma mediante la quale è comunicato. È una raccolta un po’ casuale. Ci sono cose molto pregevoli e, ormai, rare (come il Manifesto dei comunisti), e cose un po’ occasionali. Si tratta comunque sempre di testi che mi sono piaciuti tanto da volerli comunicare. Non vi sfuggano i le piccolissime citazioni raccolte nelle Pillole, per le quali accetto consigli: se mi scrivete al solito indirizzo.
Naturalmente questa cartella ospita le poesie che mi piacciono di più. Alcuni autori mi piacciono troppo perché la selezione che ho fatto non sembri arbitraria (ma sarebbe stato peggio non mettere per niente Montale, per esempio) Altri li inserisco più volentieri degli altri, perché sono anche miei amici (ma non metto tutti gli amici che scrivono poesie). Se mi mandate qualche poesia che vi piace in modo particolare (se è in lingua diversa dall’italiano, con la traduzione e la citazione corretta), può essere anche che la inserisca; ma non dispiacetevi se non lo faccio.
Disegni e pitture che mi sono piaciuti e che mi piacciono. D’ogni genere: disegni e quadri d’autore noto o meno noto (da Monet a Vermeer, da Nathalie Du Pasquier a Paola Doglioni), e semplici immagini, sospiri di forma e di colore. Anche qualche immagine fotografica che vorrei ricordare per la sua bellezza o la sua singolarità. Una piccola galleria? Non tanto, semplicemente un luogo per raccogliere e comunicare ciò che mi è piaciuto, che ho avuto la fortuna di trovare in formato digitale, o la pazienza di scandire.
Comincio con le canzoni napoletane. Ho scoperto che posso inserire i link ai file musicali, in formato .mp3 o analoghi. Quindi, canzoni nella loro pienezza di parole e musica. Uno spazio particolare è dedicata alla bellissima canzone-ballata popolare napoletana, ‘O guarracino. Vi consiglio molto caldamente di studiarla. Tra l’altro, c’è un elenco cantato di oltre 70 pesci (di ciascuno dei quali, grazie al glossario, vi do il significato italiano). È una canzone che è uno spettacolo. Dedico questa cartella a Roberto Murolo (nella foto è con Totò), grandissimo, colto e sensibile cantante napoletano, ma prevedo che si allargherà in altre direzioni.
Il cinema insegna la storia e la geografia (quelle della Terra e quelle delle persone) ancora più del romanzo, se è possibile dirlo. Molti anni fa si discuteva se fosse Poesia, o solo Prosa (rimanemmo sconcertati da un articolo di Benedetto Croce, che negava al cinema il livello più alto). Oggi nessuno più si pone questa domanda. E tutti vanno al cinema, magari attraverso lo strumento imperfetto della televisione. Il cinema insegna in modo molto efficace: alle immagini, alle parole, alla musica, aggiunge infatti il movimento (lo dice la parola stessa). Tutto nella vita moderna è movimento, e la velocità è diventata più che un’unità di misura: un valore. Il movimento del cinema non è velocità, o non solo: è anche pausa, sospensione, lentezza, avvolgimento, sfocatura, avvicinamento, ingrandimento, commento, sottolineatura, fuga. Il movimento ritrova la pienezza delle sue dimensioni.
Non sono un appassionato dell’ architettura (il che stupisce quelli che mi credono architetto). Per me l’architettura è uno degli strumenti mediante i quali si costruisce la città: qui il suo valore, e qui il suo limite. Con la penna si fanno le relazioni e i conti, e qualche volta viene una poesia. Così è anche con l’ architettura. Qui inserisco alcune architetture che mi hanno emozionato così come può farlo un improvviso, o il ritratto della ragazza con l’orecchino di perle. Ne troverete poche: non perché siano tali in natura, ma perché è difficile renderle con una immagine piatta, e costruire una presentazione decente costa molta fatica.
Questa sezione contiene una documentazione, soprattutto fotografica, di alcuni viaggi che ho fatto e di luoghi belli o interessanti che ho visitato. Ho inserito in questa sezione anche alcune immagini di Yann Arthus-Bertrand, che ha fotografato la Terra vista dall’alto. E una immagine della Terra vista dallo spazio, che ho preso dal sito della NASA.
Un sorriso è necessario sempre; ma soprattutto di questi tempi. In questa cartella raccolgo perciò qualche storiella, in italiano e in inglese, qualche immagine (molto divertente il cartone animato napoletano su ‘O Talebano), e qualche utilità minore. Cose altrettanto divertenti, ma più gravi, le trovate in Politica e Società, nella cartella dedicata alla Satira. Cose altrettanto dissetanti ma più serie le trovate in Poesia e non poesia.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg