La città che c'è e quella che vorremmo
Redazione di eddyburg
A Bologna si terrà un'assemblea sulla città, promossa da“Un’alleanza popolare per la democrazia e l’uguaglianza”, l'iniziativa lanciata da A. Falcone e T. Montanari. (i.b.)

Città, territorio e ambiente sono in una crisi profonda: le città espropriate dalla speculazione immobiliare e dal suo connubio perverso con la finanza, il territorio frantumato da una forma esasperata di dispersione insediativa (sprawl) e consumo di suolo che hanno colonizzato e travolto il mondo rurale, l’ambiente dilaniato dal dissesto idrogeologico, dal mutamento climatico e da un livello di inquinamento che lo rende invivibile.

Il neoliberismo ha trasformato città, territorio e ambiente nei campi privilegiati di estrazione di plusvalore, ampliando a dismisura il potere dei capitali privati e i margini della rendita parassitaria. La pianificazione territoriale, che in qualche misura riusciva a mediare il conflitto tra interessi privati e spazio pubblico, è stata rinnegata assieme ai principi riequilibratori del welfare-state, producendo ingiustizie, disordine, disfunzionalità, disastri. I diritti alla città, all’abitare, al fare società vengono negati, mentre si susseguono eventi catastrofici che nulla hanno di naturale ma sono dettati dall’ingordigia affaristica.

Una perenne condizione emergenziale che grava sulla nostra esistenza e va cambiata radicalmente.
La trasformazione della città, la cura del territorio e la salvaguardia ecosistemica dell’ambiente debbono appartenere alla dimensione pubblica, in cui la statualità, con il contributo decisionale e vincolante dei cittadini, si fa garante dei beni collettivi.

L’assemblea vuole essere un momento di confronto tra competenze critiche e testimonianze di territorialità attiva e civismo. Abbiamo perciò coinvolto studiosi in dissenso con gli indirizzi urbanistici attuali e gruppi che ogni giorno sul terreno delle pratiche costruiscono cittadinanza attiva, le cui esperienze ci aiuteranno a comprendere le esigenze e le tensioni della società attuale, nella speranza di creare una consapevolezza comune a favore di un nuovo e diverso modello economico non basato sullo sfruttamento dei patrimoni collettivi.
Per favorire il dialogo sul sito saranno pubblicate schede di sintesi e proposta su temi che riteniamo nodali e i materiali che emergeranno a partire dall'assemblea così come dal confronto con altre realtà territoriali che via via vorranno unirsi a questo percorso.

L’incontro è promosso da “Un’alleanza popolare per la democrazia e l’uguaglianza” di Bologna

Dal 25 settembre, sul sito nazionale, é possibile aderire al percorso proposto nel corso dell'Assemblea tenuta al teatro Brancaccio il 18 giugno scorso. Qui il sito.


Ultimi post
Eddyburg
Sono passati due anni dalla scomparsa di Edoardo Salzano. Un urbanista che non ha mai smesso di analizzare le trasformazioni urbane. Un intellettuale libero e coraggioso che con determinazione guardava avanti e non si arrendeva davanti alle ingiustizie. Un maestro. Lo ricordiamo ripubblicando uno dei suoi scritti, ancora profondamente attuale, sul mestiere dell'urbanista.
Eddyburg
Un iniziativa per ragionare sulla questione della casa a cinquant’anni dall’approvazione della prima legge per l’edilizia residenziale pubblica. Il progressivo abbandono delle politiche di edilizia residenziale ha determinato nuove disuguaglianze, aggravato i problemi pregressi, amplificato i divari territoriali, che il Covid ha accentuato e reso ancora più evidenti. Vogliamo discuterne in questo seminario organizzato in due sessioni, che riprende le vertenze che portarono all’approvazione della legge, racconta la parabola inversa delle politiche pubbliche fino al loro sostanziale azzeramento, per poi ricollegarsi all’attualità toccando attraverso alcuni casi emblematici della questione della casa in Italia.
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
CopyrightMappa del sito
© 2021 Eddyburg