n.08 07/03/2008 Se un piano urbanistico è a crescita zero
Eddyburg
Piccolo comune ai margini della conurbazione milanese, Cassinetto non è importante solo per il ruolo che assunto nella battaglia per la difesa dei parchi. Lo è anche per la politica urbanistica che ha saputo coraggiosamente praticare. Fabrizio Bottini ne parla più ampiamente sul sito di Carta. Voglio sottolinearne un aspetto. Il sindaco ha ottenuto l’approvazione di un piano urbanistico (PGT) a crescita zero. Un risultato eccezionale in una situazione nella quale i comuni sono ormai spinti a “monetizzare” il territorio per finanziare le spese correnti: da alcuni anni infatti centrodestra e centrosinistra hanno spinto a dirottare verso le spese correnti i proventi degli oneri di urbanizzazione, vincolati dalle leggi che li istituirono a realizzare i servizi collettivi e il verde (Carta, 1/2008). Attraverso riunioni e assemblee, la Giunta ha fatto passare il principio che le nuove opere pubbliche necessarie sono realizzate per mezzo di nuove tasse. Di fronte al dilemma: “se vuoi la scuola materna, preferisci realizzarla con ulteriore espansione edilizia o maggiori tasse?” non c'è stata, ha scritto il Sindaco, “la levata di scudi in nome dello slogano meno tasse per tutti”. Hanno vinto l’interesse comune e la responsabilità verso il futuro.

Un suggerimento per quei propugnatori dell’ ”ambientalismo del fare” che girano l’Italia nel variopinto autobus. Sarebbe bello se si impegnassero a combattere, insieme ad altri più convinti sostenitori dell’equilibrio tra comune e individuale e tra pubblico e privato, per ripristinare la regola secondo la quale chi trasforma il territorio e ci guadagna paga il prezzo delle opere necessarie per compensare il nuovo impatto sociale e ambientale. Appunto, gli “oneri di urbanizzazione e costruzione”, saggiamente previsti dalle leggi della Prima Repubblica.

Sullo stesso tema
Francesco Erbani
No al consumo di suolo. “La scelta verde di Cassinetta di Lugagnano, nel Milanese: vietato costruire”. La Repubblica, 9 ottobre2009
Giorgia Boca
Una breve recensione del Pgt di Cassinetta di Lugagnano scritta per eddyburg.
Domenico Finiguerra
Il sindaco di Cassinetta di Lugagnano racconta per eddyburg come si può, in un’area a fortissima pressione edilizia, fare un piano urbanistico senza occupare altro territorio
Ultimi post
Eddyburg
Sono passati due anni dalla scomparsa di Edoardo Salzano. Un urbanista che non ha mai smesso di analizzare le trasformazioni urbane. Un intellettuale libero e coraggioso che con determinazione guardava avanti e non si arrendeva davanti alle ingiustizie. Un maestro. Lo ricordiamo ripubblicando uno dei suoi scritti, ancora profondamente attuale, sul mestiere dell'urbanista.
Eddyburg
Un iniziativa per ragionare sulla questione della casa a cinquant’anni dall’approvazione della prima legge per l’edilizia residenziale pubblica. Il progressivo abbandono delle politiche di edilizia residenziale ha determinato nuove disuguaglianze, aggravato i problemi pregressi, amplificato i divari territoriali, che il Covid ha accentuato e reso ancora più evidenti. Vogliamo discuterne in questo seminario organizzato in due sessioni, che riprende le vertenze che portarono all’approvazione della legge, racconta la parabola inversa delle politiche pubbliche fino al loro sostanziale azzeramento, per poi ricollegarsi all’attualità toccando attraverso alcuni casi emblematici della questione della casa in Italia.
Eddyburg
Cliccando nella barra in alto potete accedere a tutti gli articoli inseriti in oltre diciotto anni di attività e impegno per una cultura dell'abitare fruire e governare il territorio che sia suscettibile di assicurare condizioni di vita soddisfacenti sotto il profilo dell'equità e della libertà di accesso ai beni comuni, della capacità e possibilità di partecipare al governo della cosa pubblica. E' ancora una versione provvisoria del sito, perciò alcune cose funzionano male o presentano degli errori. Ci stiamo adoperando per sistemare tutto nel più breve tempo possibile.
Eddyburg
Il programma definitivo della prima edizione dei seminari di eddyburg
Redazione di eddyburg
Nell’anniversario della scomparsa di Eddy Salzano il 23 settembre abbiamo organizzato un’iniziativa per ricordare l’importanza e l’attualità del suo pensiero e della sua attività. Qui le videoregistrazioni della I Sessione del convegno “Eddy Salzano: le tappe di un percorso politico e culturale per una città più giusta” con gli interventi di Mauro Baioni, Giulio Tamburini, Vezio De Lucia, Paolo Berdini, Roberto Camagni, Anna Marson, Maria Pia Guermandi, Giancarlo Storto, Giancarlo Consonni, Paolo Baldeschi.
CopyrightMappa del sito
© 2022 Eddyburg